Invoke the machine – Avantasia

Invoke the machine (Invochiamo la macchina) è la traccia numero sette del settimo album degli Avantasia, The mistery of time, pubblicato il 29 marzo del 2013. Al brano partecipa Ronnie Atkins, cantante dei danesi Pretty Maids.

Formazione Avantasia (2013)

  • Tobias Sammet – voce, basso
  • Sascha Paeth – chitarra
  • Russell Gilbrook – batteria
  • Miro – tastiere

Traduzione Invoke the machine – Avantasia

Testo tradotto di Invoke the machine (Sammet) degli Avantasia [Nuclear Blast]

Invoke the machine

Home to the land of the living
Roused by a sound I confide
And what am I to cast my tired eyes upon
Where was I when the clock had been alive?

I see marvel right in front of me
There’s a man, who’s got tomorrow in his hands
Don’t you see what you are meant to be
Outside your cloud-cuckoo-land

Time won’t wait for those who stay behind
To wait for time
In this tangible realms hesitation’s a crime

In the Night:
A secret mysterious dream
Dead of night, while the town lies asleep
We invoke the machine

Those dreams that you
Hummed to yourself once
How far will you reach out
To make them come true

Will you turn around
To shirk from duty
Or force the pace
While it’s all up to you

A giant leap is to be made now
I’m struck with awe
We’re gonna heed the inner call
My heart beat quicken
I behold the god-machine
I can’t help but write history

As my glance wanders
To the far off end in the sky
Far off end end in the sky
Hissing and screaming, almost alive

In the night
My life came apart at the seams
Dead of the night, let’s run up the wheel
We invoke the machine

In the night
A secret mysterious dream
Dead of night, the town lies asleep, whoa
We invoke the machine

In the night
Those in hiding are waiting for me
Dead of night, let’s run up the wheel
We invoke the machine

Invochiamo la macchina

Di casa nella terra dei viventi
Svegliato da un suono in cui confido
e cosa sono io per posare i mie stanchi occhi su
dove ero io quando l’orologio era stato vivo?

Vedo una meraviglia proprio di fronte a me
c’è un uomo, che ha il futuro nelle sue mani
Non vedi quello che sei destinato ad essere
fuori dal tuo perfetto mondo utopico

Il tempo non aspetta chi resta indietro
ad aspettare il tempo
in questo tangibile reame l’esitazione è un crimine

Nella notte
Un sogno segreto misterioso
Nel cuore della notte, mentre la città dorme
Invochiamo la macchina

Quei sogni che tu
canticchiavi a te stesso una volta
Fino a che punto arriverai
per farli diventare realtà

Perderai tempo
Per sottrarti al dovere
o forzerai il ritmo
finchè non hai terminato

Ora deve essere fatto un grande passo
Sono pieno di timore
Dovremo ascoltare la chiamata dentro di noi
Il mio battito cardiaco accelera
Osservo il dio macchina
Non posso fare a meno di scrivere la storia

Mentre il mio sguardo vaga
lontano alla fine del cielo
lontano, lontano alla fine del cielo
Sibili e grida, quasi umani

Nella notte
la mia vita sta andando in pezzi
Nel cuore della notte, corriamo veloci al timone
Invochiamo la macchina

Nella notte
Un sogno segreto misterioso
Nel cuore della notte, mentre la città dorme
Invochiamo la macchina

Nella notte
Quelli in clandestinità mi aspettano
Nel cuore della notte, corriamo veloci al timone
Invochiamo la macchina

Tags: - 340 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .