It won’t fade – Sonata Arctica

It won’t fade (Non svanirà) è la traccia numero quattro del quinto album dei Sonata Arctica, Unia , pubblicato il 25 maggio del 2007.

Formazione Sonata Arctica (2007)

  • Tony Kakko – voce
  • Jani Liimatainen – chitarra
  • Tommy Portimo – batteria
  • Marko Paasikoski – basso
  • Henrik Klingenberg – tastiera

Traduzione It won’t fade – Sonata Arctica

Testo tradotto di It won’t fade (Kakko) dei Sonata Arctica [Nuclear Blast]

It won’t fade

You borrow the moment,
betray your own heavens
The darkness is thickening,
breathing gets harder
The balance is off,
some take more than give back,
the attitude, ignorance,
proved to be fatal

For that tiny spark
that led our way
you poisoned the air,
should you stay away, hence
Wish to be one of us, follow the trail
Take the time offered, don’t toss it away

Travesty, no trial,
defendant is guilty
and we are the judges
and sentence the jury
to pay for forgiveness
with silent contentment
Stand in the line with the rest of us

We cannot carry you further today
hear what you don’t say,
thus help… in any way
Need you to learn how
to cry without darkness
Face like the others
the pain that is harmless

Feel the world has let you down
somehow, we cannot see this
Have to bear the winterburn
You can only wait, if it will fade with time

Secrecy, silence,
a stench of treason
the glow of the darkness,
you brought in the daylight
The cure will not kill you,
there’s no such mercy.
rules of the nature are fair and cruel…

we cannot wait for you,
for limbo, forever
don’t make us walk away,
packs stay together
Fear would be justified.
Will be there soon.
The things that you do
will infect us too

Feel the world has let you down
somehow, we cannot see this
Have to bear the winterburn
You can only wait, if it will fade with time

Where’s your trust,
where’s your heart,
where’s your soul?
Who’s your friend?
Who’ll be there in the end?

Who do you call a friend…
should we start to bewail?

A lot of things are changing
and re-arranging
I have to say I saw it coming
yet did nothing…
In the darkest of times
B.o.B’s earn the right for the name

Not all shared the idea
to give you the chance to
fail us again, to bite off
the feeding hand…

Counting one, two…see?
odds defying the gravity…

We’ll move along, well fed puppy…
you are too confident and careless to cut it
had no rules, that is to change
or you’ll forever run alone

But you never will,
the little child of the wild
you’ve got a skin, gray coat, they hate
no, you cannot hide
behind your glowing eyes
you bear the sign and it won’t fade

Feel the world has let you down
somehow, we cannot see this
Have to bear the winterburn
You can only wait if it will fade with time

Non svanirà

Hai preso in prestito il momento,
tradisci i tuoi stessi paradisi
L’oscurità si infittisce,
respirare diventare difficile
L’equilibrio è distante,
alcuni prendono più di ciò che restituiscono,
L’atteggiamento, l’ignoranza,
ha dimostrato di essere fatale

Per quella piccola scintilla
che guida la nostra strada
Hai avvelenato l’aria,
dovresti stare lontano, da questo momento
Vuoi essere uno di noi, segui la scia
Prendi il tempo offerto, non gettarlo via

Parodia, nessun processo,
l’accusato è colpevole
E noi siamo i giudici
e condanniamo la giuria
A pagare per il perdono
con la silenziosa soddisfazione
Fermo nella linea con il resto di noi

Non possiamo portarti più lontano oggi
Senti cosa non dici,
così aiuti… ad ogni modo
Hai bisogno di imparare come
piangere senza male
Affrontare come gli altri
il dolore che è innocuo

Senti il mondo che ti delude
In qualche modo, non possiamo vederlo
Dobbiamo sopportare l’inverno bruciare
Puoi solo aspettare, se svanirà col tempo

Segretezza, silenzio,
un puzzo di tradimento
Il bagliore del buio,
che hai portato nella luce del giorno
La cura non ti ucciderà,
non c’è niente come la pietà.
Le regole della natura sono giuste e crudeli…

Non possiamo aspettarti,
aspettare il limbo, per sempre
Non farci andare via,
branchi stanno insieme
La paura sarebbe giustificata.
Sarà presto qui.
Le cose che fai
infetteranno anche noi.

Senti il mondo che ti delude
In qualche modo, non possiamo vederlo
Dobbiamo sopportare l’inverno bruciare
Puoi solo aspettare, se svanirà col tempo

Dov’è la tua fiducia,
dov’è il tuo cuore,
dov’è la tua anima?
Chi è il tuo amico?
Chi sarà qui alla fine?

Colui che chiami amico…
Dovremmo iniziare a piangere?

Un sacco di cose stanno cambiando
E risistemandosi
Devo dire che l’ho visto arrivare
Ancora non fu niente…
Nel più oscuro dei tempi
B.o.B ha guadagnato il diritto al nome

Non tutti hanno condiviso l’idea
di darti la possibilità di
Abbandonarci di nuovo, di arrabbiarsi
La mano che dà nutrimento…

Conta uno, due… vedi?
La disparità sfida la forza di gravità…

Andremo avanti, cucciolo ben alimentato…
Sei troppo sicuro di te e senza cura per tagliarlo
Non hai avuto regole, ecco cosa cambiare
O correrai sempre da solo

Ma non vorrai mai,
il piccolo bambino della natura selvatica
Hai avuto una pelle, giacca grigia, che odiano
No, non puoi nasconderti
dietro ai tuoi occhi entusiastici
Tu rechi il segno e non svanirà

Senti il mondo che ti delude
In qualche modo, non possiamo vederlo
Dobbiamo sopportare l’inverno bruciare
Puoi solo aspettare, se svanirà col tempo

Tags: - 415 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .