Jester’s door – In Flames

Jester’s door (La porta di Jester) è la traccia numero undici del decimo album degli In Flames, Sounds of a Playground Fading, pubblicato il 15 giugno del 2011. Il brano è un intro semi strumentale che descrive l’ascesa degli In Flames a livello internazionale e ne giustifica le scelte stilistiche, che nel corso degli anni hanno letteralmente diviso i fan in due schieramenti, cosa che non ha per nulla inficiato i livelli di vendita della band di Göteborg. Il vocalist Anders Fridèn usa la metafora della Porta di Jester (Jester, detto “Il Giullare”, è il fantomatico e terribile protagonista dell’album The Jester Race del 1996, considerato un classico del movimento melodic death metal) per confermare al proprio pubblico, volente o nolente, che gli In Flames non torneranno mai più alle loro origini swedish death, una realtà che rimarrà per sempre dietro i sigilli della Jester’s door, ma proseguiranno il loro cammino di progressiva evoluzione (a testimoniarlo anche i suoni del brano, sincopati ed elettronici, per nulla inerenti al mondo metal).

Formazione In Flames (2011)

  • Anders Fridén – voce
  • Björn Gelotte – chitarra
  • Peter Iwers – basso
  • Daniel Svensson – batteria

Traduzione Jester’s door – In Flames

Testo tradotto di Jester’s door (Fridén, Gelotte) degli In Flames [Century]

Jester’s door

“I say goodbye to you all at once
Don’t dare to face you all alone
I went from wreckage
to world class
With a box of t-shirts
And some records to sell.
But times have changed
I have to defend my actions.
The foundation crumbles
And I have to leave.
Thanks for everything…
I couldn’t ask for more.
I say, “I love you all”
As I vanish through the jester’s door”

(As I vanish through the jester’s door)

La porta di Jester

“Una volta per tutto dico a voi tutti addio
Non oso affrontarvi tutto solo
Venni dai ghetti per
divenire una celebrità internazionale
Con una scatola di magliette
E alcuni dischi da vendere.
Ma i tempi sono cambiati
E devo difendere le mie azioni.
Le fondamenta si sbriciolano
E sento il bisogni di andarmene.
Grazie per tutto…
Non avrei potuto chiedere altro.
Vi dirò, “Vi amo tutti”
Mentre svanisco attraverso la porta di Jester.”

(Mentre svanisco attraverso la porta di Jester)

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 222 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .