Kingdom gone – At the Gates

Kingdom gone (Un regno morto) è la traccia numero due dell’album d’esordio degli At the Gates, The Red in the Sky is Ours pubblicato il 27 luglio del 1992.

Formazione At the Gates (1992)

  • Tomas Lindberg – voce
  • Anders Björler – chitarra
  • Alf Svensson – chitarra
  • Jonas Björler – basso
  • Adrian Erlandsson – batteria

Traduzione Kingdom gone – At the Gates

Testo tradotto di Kingdom gone (Lindberg) degli At the Gates [Peaceville]

Kingdom gone

“God”
“Creator”
“Deceiver”
You are the sinner

I cast you down from your throne of lies
And accuse you of a thousand sins
Perished in the flames of what you call hell
I proclaim your kingdom as lost forever
Forever!

A thousand colors invade
All different, all dark
A black sun’s now rising
Reality unfold

Kingdom gone
Kingdom gone

Absolute spirit
We revolt against thee
We are the serpent gods
Well spawned from you

I am the new messiah
And I will baptize you in sin
We wanted a place in your creation
But you wouldn’t let us in

With one caress I draw
the life from your flesh
With one stroke
I render your bones to dust
Kingdom gone
Kingdom gone

In the light of the black sun
The seas of starvation start to boil
A new dimension is born
We die
We learn
And are born again

Inverted we’ve lived our lives
From our death to our birth
Now the liars are awakening
We are the children of God’s curse

With our caress
you greet the slaves of your creation
With one stroke
you punish us for your sins
Kingdom gone
Kingdom gone
Kingdom fucking gone

The black gate is closed!

Inverted we’ve lived our lives
From our death to our birth
Now the liars are awakening
We are the children of God’s curse

I proclaim your kingdom as lost
Forever!

A thousands different colors invade
All different, all dark
A black sun is now rising
Reality unfold

Kingdom gone
Kingdom fucking gone

Un regno morto

“Dio”
“Creatore”
“Ingannatore”
Sei tu il peccatore

Ti getto giù dal tuo trono di menzogne
E t’accuso d’un migliaio di peccati
Perito tra le fiamme di ciò che tu nominasti inferno
Io proclamo che il tuo regno è perduto per sempre
Per sempre!

S’estende l’invasione d’un migliaio di colori
Tutti differenti, tutti bui
Un nero sole sta ora sorgendo
Una realtà che sta accadendo

Un regno morto
Un regno morto

Spirito assoluto
Noi insorgiam contro di te
Noi siam gli dei serpenti
Ottimamente generati da te

Io son il nuovo messia
Ed io ti battezzerò nel peccato
Noi desideriam un posto nella tua creazione
Sebben tu non voglia concederci d’entrare

Con una sola carezza genero
la vita dalla tua carne
Con un sol tocco
io riduco le tue ossa in polvere
Un regno morto
Un regno morto

Al baglior del nero sole
Gl’oceani della carestia inizian a bollire
Un nuova dimensione è sorta
Noi periam
Noi apprendiam
E siam di nuovo nati

Invertiti noi passiam le nostre esistenze
Dalla nostra morte sino alla nostra nascita
Ora i bugiardi si stan destando
Noi siam i figli della maledizione di Dio

Con la nostra carezza
accogli i succubi della tua creazione
Con un sol tocco
ci punisci per i nostri peccati
Un regno morto
Un regno morto
Un fottuto regno morto

I neri cancelli son sbarrati!

Invertiti noi passiam le nostre esistenze
Dalla nostra morte sino alla nostra nascita
Ora i bugiardi si stan destando
Noi siam i figli della maledizione di Dio

Io proclamo che il tuo regno è perduto
Per sempre!

S’estende l’invasione d’un migliaio di colori
Tutti differenti, tutti bui
Un nero sole sta ora sorgendo
Una realtà che sta accadendo

Un regno morto
Un fottuto regno morto

traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 81 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .