Lavatory love machine – Edguy

Lavatory love machine (La toilette è una macchina dell’amore) è la traccia numero otto del sesto album degli Edguy, Hellfire Club,  pubblicato il 6 aprile 2004.

Formazione Edguy (2004)

  • Tobias Sammet – voce, tastiere
  • Jens Ludwig – chitarra
  • Dirk Sauer – chitarra
  • Tobias Exxel – basso
  • Felix Bohnke – batteria

Traduzione Lavatory love machine – Edguy

Testo tradotto di Lavatory love machine (Sammet) degli Edguy [Nuclear Blast]

Lavatory love machine

Oh if only Brazil was not so far
Far away I would swim or walk or ride
But never ever fly
But all the noise
of the maniacs there
The seat on my face it’s worth to bear
But I don’t wanna bounce and die

But then I see a lady
in a tight blue dress
I close my eyes, I know what I would go for
Stewardess before the crash

Lavatory love machine
No fear can quell my steam
Lavatory live machine
No cabin fire
burn my dream

I’m at you disposal
I gotta get up to see
what you ain’t gotta hide
Wheeling junk along the aisle
Keep your seat belt fastened
You’re whipping with an iron voice
You command
Uh mistress I am in your hands

And when she asks me what I’d like to eat
I realise the domina feels the same
And I reply… What about your pie?

Lavatory love machine
No fear can quell my steam
Lavatory live machine
No cabin fire
burn my dream

Lavatory love machine
No broken wings to stop me stream
Lavatory love machine
Honey do you like the way I cream?!

Now if I gotta die
I’ll have been stiff
and smiling till the crash
Let them know I’ve been alive
Till I made my final splash

Lavatory love machine
No fear can quell my steam
Lavatory live machine
No cabin fire
burn my dream

Don’t hear those scary noises
From the turbine when you scream

La toilette è una macchina dell’amore

Oh, se solo il Brasile non fosse così lontano
Nuoterei, camminerei o cavalcherei
Ma non volerei mai
Se penso a tutto il rumore
dei maniaci che stanno lì sopra
Potrei stare nel sedile davanti al mio
Ma non voglio rimbalzare e morire

Ma poi vedo una ragazza
con addosso un vestito blu attillato
Chiudo gli occhi e so che ci proverò
Con l’hostess prima dello schianto

La toilette è una macchina dell’amore
La paura non può calmare il mio calore
La toilette è una macchina dell’amore
Il fuoco nella cabina
non può bruciare il mio sogno

Sono a tua disposizione
Devo alzarmi per vedere
cosa non stai nascondendo
C’è della spazzatura lungo il corridoio
“Tenete allacciate le cinture”
Mi frusti con la tua voce di ferro
Mi comandi
Oh, padrona, sono nelle tue mani

E quando mi chiede cosa vorrei mangiare
Capisco come ci si sente ad essere il Signore
E rispondo… la tua patatina?

La toilette è una macchina dell’amore
La paura non può calmare il mio calore
La toilette è una macchina dell’amore
Il fuoco nella cabina
non può bruciare il mio sogno

La toilette è una macchina dell’amore
Le ali spezzate non possono fermare la mia corsa
La toilette è una macchina dell’amore
Tesoro, ti piace il modo in cui produco la crema?!

Se adesso dovrò morire
Almeno so che mi sono divertito
e che ho sorriso fino allo schianto
Così farò sapere a tutti che mi sono sentito vivo
Prima di fare l’ultimo tuffo

La toilette è una macchina dell’amore
La paura non può calmare il mio calore
La toilette è una macchina dell’amore
Il fuoco nella cabina
non può bruciare il mio sogno

Non ascoltare quelle voci spaventose
Che vengono fuori dalla turbina quando urli

Tags: - 626 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .