Leviathan – Alestorm

Leviathan (Leviatano) è la traccia numero due del secondo album degli Alestorm, Black Sails at Midnight, pubblicato il 27 maggio del 2009. Il leviatano è una creatura biblica. Si tratta di un terribile mostro marino dalla leggendaria forza presentato nell’Antico Testamento considerato come nato dal volere di Dio.

Formazione Alestorm (2009)

  • Christopher Bowes – voce
  • Dani Evans – chitarra, basso
  • Ian Wilson – batteria

Traduzione Leviathan – Alestorm

Testo tradotto di Leviathan (Bowes) degli Alestorm [Napalm]

Leviathan

Legend speaks of a beast
Three hundred miles from it’s tip to its tail
None have seen it,
yet all know its name
Like the ark of the covenant,
or the holy grail

We set out on a quest
In search of the lair,
where the creature doth dwell
On a ransom to bring back its head
Our journey would take us
to the depths of hell

His eyes shine like the rays of morning
His mouth is as a burning flame

Leviathan
Cresting the waves
Leading us all to the grave
Leviathan
Slaying all foes
Who dare to oppose
Tearing bodies limb from limb
Eviscerating on a whim

The skies turned to black
The oceans fell dead,
no winds dared to blow
Then out the darkness with a thunderous roar
Leviathan rose up from the depths below

Cannons fired,
and swords tasted blood
As the beast turned
to strike with rage in it’s eyes
From it’s mouth came
a great ball of flame
It was then we all knew,
that the end was nigh

His eyes shine like the rays of morning
His mouth is as a burning flame

Leviathan
Cresting the waves
Leading us all to the grave
Leviathan
Slaying all foes
Who dare to oppose
Tearing bodies limb from lim
Eviscerating on a whim

His eyes shine like the rays of morning
His mouth is as a burning flame
His nostrils seethe with fumes of brimstone
He is the beast that can’t be tamed

Leviathan
Cresting the waves
Leading us all to the grave
Leviathan
Slaying all foes
Who dare to oppose
Tearing bodies limb from lim
Eviscerating on a whim

Leviatano

La leggenda narra di una bestia
Trecento miglia tra la sua testa e la sua coda
Nessuno l’ha mai vista,
eppure tutti conoscono il suo nome
Come l’arca dell’alleanza,
o il sacro graal

Ci siamo messi in viaggio
alla ricerca della sua tana,
dove la creatura dimora
Su un riscatto per portare indietro la sua testa
Il nostro viaggio ci portera
nelle profondità dell’inferno

I suoi occhi splendono come i raggi del mattino
La sua bocca è una fiamma bruciante

Leviatano
Cavalchi le onde
Ci conduci tutti alla tomba
Leviatano
Massacri tutti i nemici
Chi osa opporsi?
Strappi i corpi pezzo per pezzo
Eviscerandoli per capriccio

I cieli si fecero neri
Gli oceani caddero morti,
nessun vento osava soffiare
Poi fuori dall’oscurità con un ruggito tonante
Leviatano si alzò dalle profondità sottostanti

I cannoni fecero fuoco,
e le spade assaggiarono la carne
Quando la bestia si girò
per colpire con la rabbia nei suoi occhi
Dalla sua bocca uscì
una gigantesca palla di fuoco
Fu dopo che tutto lo capimmo,
che la fine era già vicina

I suoi occhi splendono come i raggi del mattino
La sua bocca è una fiamma bruciante

Leviatano
Cavalchi le onde
Ci conduci tutti alla tomba
Leviatano
Massacri tutti i nemici
Chi osa opporsi?
Strappi i corpi pezzo per pezzo
Eviscerandoli per capriccio

I suoi occhi splendono come i raggi del mattino
La sua bocca è una fiamma bruciante
Le sue narici ribollenti di fumo di zolfo
E’ la bestia che non può essere domata

Leviatano
Cavalchi le onde
Ci conduci tutti alla tomba
Leviatano
Massacri tutti i nemici
Chi osa opporsi?
Strappi i corpi pezzo per pezzo
Eviscerandoli per capriccio

Tags: - 96 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .