Lifetime – Van Canto

Lifetime (Vita) è la traccia numero quattro dell’album d’esordio dei Van Canto, A Storm to come uscito il 15 dicembre del 2006.

Formazione Van Canto (2006)

  • Dennis Schunke – voce principale
  • Inga Scharf – voce principale
  • Stefan Schmidt – rakkatakka basso, assolo di chitarra wah-wah
  • Ross Thompson – rakkatakka alto
  • Ingo Sterzinger – dandan basso
  • Dennis Strillinger – batteria

Traduzione Lifetime – Van Canto

Testo tradotto di Lifetime (Stefan Schmidt) dei Van Canto [Sony]

Lifetime

Sonic signs are waiting
For me to show a way
I am anticipating
To be the perfect deputy

But to be honest,
I am my father´s son
A chosen one

While the world is changing
I try to keep an open mind
Even though it´s plain to see
That things remained the same inside
(I remain the same inside)

(From) now ´til the end of a lifetime
Let me be myself
Let me be invincible
In stories I can tell
Until the end of a lifetime
Let me be myself
I define my heaven
Send the doubting ones to hell

Everyone has seen it
“The only perfect way”
Ignoring there are crossings
That make the target fade away

Now I know what´s going on
I bring it back into my heart
The blood of youth
It didn´t change its color
Red to black

Now I know how to carry on
I bring them voices from within
So the blind can see
It´s time for me,
now to bring them back

But to be honest,
I am my father´s son
A chosen one

(From) now ´til the end of a lifetime
Let me be myself
Let me be invincible
In stories I can tell
Until the end of a lifetime
Let me be myself
I define my heaven
Send the doubting ones to hell

Denying where I come from
Don´t seem to be too true
This is why I roam on
Take your doubts,
they are all for you

Vita

Segnali sonori aspettano
Che io mostri una via
Mi aspetto
Di essere il perfetto vice

Ma ad essere onesti
Sono il figlio di mio padre
Un prescelto

Mentre il mondo sta cambiando
Cerco di tenere la mente aperta
Anche se è normale vedere
Che le cose sono rimaste le stesse dentro
[Io sono rimasto lo stesso dentro]

Da adesso fino alla fine della vita
Lasciami essere me stesso
Lasciami essere invincibile
Nelle storie che so raccontare
Fino alla fine della vita
Lasciami essere me stesso
Definisco il mio paradiso
inviando i dubbiosi all’inferno

Lo hanno visto tutti
“L’unica strada perfetta”
Ignorando che ci sono dei passaggi
Che fanno sparire l’obiettivo

Ora che so cosa sta succedendo
Lo riporto indietro nel mio cuore
Il sangue della giovinezza
Non ha cambiato il suo colore
Da rosso a nero

Ora che so come andare avanti
Porto quelle voci dall’interno
Dunque il cieco può vedere
È tempo per me
Di riportarli indietro adesso

Ma ad essere onesti
Sono il figlio di mio padre
Un prescelto

Da adesso fino alla fine della vita
Lasciami essere me stesso
Lasciami essere invincibile
Nelle storie che so raccontare
Fino alla fine della vita
Lasciami essere me stesso
Definisco il mio paradiso
inviando i dubbiosi all’inferno

Negando il luogo da cui provengo
Non sembra essere troppo vero
Questo è il motivo per cui vago
Prendi i tuoi dubbi
Sono tutti per te

Tags: - 47 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .