Light in the black – Sabaton

Light in the black (Una luce nel buio) è la traccia numero otto del terzo album dei Sabaton, Attero Dominatus, pubblicato il 28 luglio del 2006. Il brano  parla delle forze di pace.

Formazione Sabaton (2006)

  • Joakim Brodén – voce
  • Rickard Sundén – chitarra
  • Oskar Montelius – chitarra
  • Pär Sundström – basso
  • Daniel Mullback – batteria
  • Daniel Mÿhr – tastiere

Traduzione Light in the black – Sabaton

Testo tradotto di Light in the black (Brodén, Sundström) dei Sabaton [Black Lodge Records]

Light in the black

A cry for help,
a distant whisper
A foreign nation
calling our name
Sent to hell,
to reach for heaven
To serve in dark,
as light in the black

Sent into battle to aid
strangers in need
Gain independence,
our forces will lead
Final solution when
all others have failed
Liberation is coming
our path has been laid

We remember the fields,
where our tanks held the line
We remember our brothers in arms

When the war, has been won
And our march home begins
What awaits has not yet been revealed
What was won? what was lost?
Will our deeds be remembered?
Are they written on stone or in sand?

Marching ashore,
our target awaits
Facing resistance,
forces driven by hate
Protecting civilians,
while fired upon
Rules of engagement,
our restrictions are gone

We remember the sea,
where our ships broke the waves
We remember our brothers in arms

When the war, has been won
And our march home begins
What awaits has not yet been revealed
What was won? what was lost?
Will our deeds be remembered?
Are they written on stone or in sand?

Leaving home, set to sea
Was this really meant to be?
See the shore of our home fade away
Facing blood, facing pain
Have our brothers died in vain?
Many lives has been lost on the way

Una luce nel buio

Un grido d’aiuto,
un lontano sussurro
Una nazione straniera
ci sta chiamando
Inviati all’inferno,
per raggiungere il cielo
Per essere utile nell’oscurità,
come una luce nel buio

Inviati in battaglia per aiutare
gli stranieri in difficoltà
Noi li aiuteremo ad
ottenere l’indipendenza,
Soluzione finale quando
tutte le altre hanno fallito
La liberazione è in arrivo
il nostro percorso è avviato

Ricordiamo i campi,
dove i nostri carri armati hanno resistito
Ricordiamo i nostri fratelli in armi

Quando abbiamo vinto la guerra
ed inizia il nostro ritorno a casa
cosa ci aspetta ancora non lo sappiamo
Che cosa è stato vinto? quello che era perduto?
Le nostre gesta saranno ricordate?
Saranno scritte sul pietra o su sabbia?

Marciamo verso la riva,
il nostro obiettivo attende
Affrontiamo la resistenza,
forze guidate dall’odio
Proteggiamo i civili,
mentre si spara solo
secondo le regole di ingaggio,
i nostri limiti non ci sono più

Ci ricordiamo il mare
dove le nostre navi rompevamo le onde
Ricordiamo i nostri fratelli in armi

Quando abbiamo vinto la guerra
ed inizia il nostro ritorno a casa
cosa ci aspetta ancora non lo sappiamo
Che cosa è stato vinto? quello che era perduto?
Le nostre gesta saranno ricordate?
Saranno scritte sul pietra o su sabbia?

Lasciando casa, andiamo in mare
era questo quello che doveva essere in realtà?
Vedo la costa di casa svanire all’orizzonte
Coperti di sangue, affrontando il dolore
I nostri fratelli sono morti invano?
Molte vite si sono perse per strada

Tags:, - 570 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .