Lord of the flies – Iron Maiden

Lord of the flies (Il signore delle mosche) è la traccia numero due del decimo album degli Iron Maiden, The X Factor, pubblicato il 2 ottobre del 1995. Lord of the flies, 28º singolo degli Iron Maiden e secondo estratto dall’album è stato pubblicato nell’aprile del 1995 ed è stato ispirato dal libro omonimo scritto da William Golding nel 1952. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione degli Iron Maiden (1995)

  • Blaze Bayley – voce
  • Dave Murray – chitarra
  • Janick Gers – chitarra
  • Steve Harris – basso
  • Nicko McBrain – batteria

Traduzione Lord of the flies – Iron Maiden

Testo tradotto di Lord of the flies (Harris, Gers) degli Iron Maiden [EMI]

Lord of the flies

I don’t care for this world anymore
I just want to live my own fantasy
Fate has brought us to these shores
What was meant to be is now happening

I’ve found that
I like this living in danger
Living on the edge it makes feel as one
Who cares now what’s right or wrong
It’s reality
Killing so we may roam
Wherever we may roam
Wherever we may hide
We’ve got to get away

I don’t want existence to end
We must prepare ourselves
For the elements
I just want to feel like we’re strong
We don’t need a code of morality

I like all the mixed emotion and anger
It brings out the animal
The power you can feel
And feeling so high
on this much adrenalin
Excited but scary
To believe what we’ve become

Saints and sinners
Something within us
We are lord of the flies

Saints and sinners
Something willing us

To be lord of the flies

Il signore delle mosche

Non mi interessa più questo mondo
Voglio solo vivere le mie fantasie
Il fato ci ha condotto su queste rive
Ciò che doveva essere sta per compiersi

Ho realizzato che
mi piace vivere pericolosamente
Vivere sul filo del rasoio ti fa sentire unico
A chi interessa ora il giusto e lo sbagliato
È la realtà
Uccidere così si può vagabondare
Possiamo andare ovunque
Ovunque possiamo nasconderci
L’abbiamo fatta franca

Non voglio esistenza alla fine
Dobbiamo preparare noi stessi
Per gli elementi
Voglio solo che ci sentiamo forti
Non ci serve un codice morale

Amo mescolare commozione e rabbia
Fa uscire l’animale
Puoi sentire la potenza
Arrivare a sentire oltre
con tutta questa adrenalina
Eccitato ma terrorizzato
Nel credere a quello che siamo diventati

Santi e peccatori
Qualcosa dentro di noi
Siamo i signori delle mosche

Santi e peccatori
Qualcosa ci possiede

Essere signori delle mosche

Tags:, , - 2.468 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .