Lost – Labyrinth

Lost (Perduto) è la traccia numero tre del sesto album dei Labyrinth, 6 Days to Nowhere, pubblicato il 26 febbraio del 2007.

Formazione Labyrinth (2007)

  • Roberto Tiranti – voce, basso
  • Andrea Cantarelli – chitarra
  • Pier Gonella – chitarra
  • Mattia Stancioiu – batteria
  • Andrea De Paoli – tastiere

Traduzione Lost – Labyrinth

Testo tradotto di Lost dei Labyrinth [Scarlet]

Lost

Heavy is the load
Pushing down, on body and soul
Ready to explode
Time is ticking too slow

The time is ticking too slow

Repressed rage, into a cage
I left my heart in a faded past
I cannot move, I barely stand
Mistakes and regrets as only friends

There’s a world out there
And I still hang my head
I would give all my life
For a while out of these walls

A while out of these walls

Repressed rage, into a cage
I left my heart in a faded past
I cannot move, I barely stand
Mistakes and regrets as only friends

They’re here for me, soon I’ll be free
The hell would be easier than all this
I never prayed, don’t need ya priest
My time is due, how sweet is the end.

Repressed rage, into a cage
I left my heart in a faded past
I cannot move, I barely stand
Mistakes and regrets as only friends

I never prayed, don’t need ya priest
My time is due, how sweet is the end

Perduto

Pesante è il carico
Spinge in basso, sul corpo e l’anima
Pronto ad esplodere
Il tempo sta passando troppo lento

Il tempo sta passando troppo lento

Repressa la rabbia, in una gabbia
Ho lasciato il mio cuore in un passato sbiadito
non posso muovermi, sono a malapena in piedi
Errori e rimpianti come unici amici

C’è un mondo là fuori
e ancora espongo la mia testa
Darei tutta la mia vita
Per un momento fuori da queste mura

Un momento fuori da queste mura

Repressa la rabbia, in una gabbia
Ho lasciato il mio cuore in un passato sbiadito
non posso muovermi, sono a malapena in piedi
Errori e rimpianti come unici amici

Sono qui per me, presto sarò libero
L’inferno sarebbe più facile di tutto questo
Non ho mai pregato, non mi serve un prete
Il mio tempo è scaduto, come dolce è la fine

Repressa la rabbia, in una gabbia
Ho lasciato il mio cuore in un passato sbiadito
non posso muovermi, sono a malapena in piedi
Errori e rimpianti come unici amici

Non ho mai pregato, non mi serve un prete
Il mio tempo è scaduto, come dolce è la fine

Tags: - 48 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .