Magnolia Blvd – Butcher Babies

Magnolia Blvd (Viale Magnolia) è la traccia numero due del primo album dei Butcher Babies, Goliath, pubblicato il 9 luglio del 2013. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Butcher Babies (2013)

  • Heidi Shepherd – voce
  • Carla Harvey – voce
  • Henry Flury – chitarra
  • Jason Klein – basso
  • Chrissy Warner – batteria

Traduzione Magnolia Blvd – Butcher Babies

Testo tradotto di Magnolia Blvd (Shpeherd, Harvey, Flury, Klein, Warner, Josh Wilbur) dei Butcher Babies [Century]

Magnolia Blvd

This city creeps
In it’s disease
Hung by a thread
And no one can hear you scream

Woke up on the south side of nowhere
All I am is a foreign face
Tortured ripped out at the core
Caught up in Hell’s revolving door
Stumble around with eyes glazed over
Prize was lost
Nothing left to show for
Too close caught up in the flame
Reaching out for
the slaved and maimed

Gone away
The dreams you breed have just decayed
Strayed away
You came here looking for a name

No place, like home

This city creeps down the alleys of disease
When you’re hanging by a thread
And no one can hear you scream

Beneath the cloud of dust they
Surface with deep defacing cuts
Time rips by when you’re sick
Wanna make it last well take your pick
Shattered dreams is all that remains
All those things that you can’t regain
Last chance you’re caught up in the scene
Ingest and gorge this empty city

Gone away
The dreams you breed have just decayed
Strayed away
You came here looking for a name

No place, like home

This city creeps down the alleys of disease
When you’re hanging by a thread
And no one can hear you scream

Scream, scream, scream

These streets are devastated
Your path has lead you astray
Stomped and battered
The legacy is fading
Left to the vagrants in your wake
Stomped and battered

No one can hear you scream

This city creeps down the alleys of disease
When you’re hanging by a thread
And no one can hear you scream
No one can hear you scream

Viale Magnolia

La città si insinua
nella sua malattia
Appeso ad un filo
e nessuno può sentirti urlare

Mi sono svegliato sul lato sud del nulla
Sono solo una faccia straniera
Torturato, strappato fuori dal centro
Preso da una porta girevole dell’inferno
Inciampo in giro con gli occhi vitrei
Il premio è stato perduto
non rimane niente da mostrare
Troppo vicino, catturato nelle fiamme
Allungo la mano per prendere
l’asservito e il mutilato

Andato via
i sogni che allevavi sono appena decaduti
Allontanati
Sei venuto qui in cerca di un nome

Nessun posto come casa

Questa città si insinua lungo i vicoli della malattia
Quando sei appeso ad un filo
e nessuno può sentirti urlare

Sotto la nuvola di polvere loro
emergono con profondi tagli deturpanti
Il tempo ti lacera quando sei malato
Vuoi farlo durare, bene, fai la tua scelta
Tutto ciò che resta sono dei sogni infranti
Tutte quelle cose che non puoi riconquistare
L’ultima occasione in cui sei protagonista
Ingerisci e abbuffati di questa vuota città

Andato via
i sogni che allevavi sono appena decaduti
Allontanati
Sei venuto qui in cerca di un nome

Nessun posto come casa

Questa città si insinua lungo i vicoli della malattia
Quando sei appeso ad un filo
e nessuno può sentirti urlare

Urlare, urlare, urlare

Queste strade sono devastate
il tuo percorso ti ha portato fuori strada
Calpestato e malconcio
L’eredità sta svanendo
Lasciata ai vagabondi nel tuo risveglio
Calpestato e malconcio

Nessuno può sentirti urlare

Questa città si insinua lungo i vicoli della malattia
Quando sei appeso ad un filo
e nessuno può sentirti urlare
Nessuno può sentirti urlare

Tags:, - 142 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .