Mass murder machine – Black Label Society

Mass murder machine (Macchina dell’omicidio di massa) è la traccia numero dodici del terzo album dei Black Label Society, 1919 Eternal, pubblicato il 19 febbraio del 2002.

Formazione Black Label Society (2002)

  • Zakk Wylde – voce, chitarra, basso
  • Craig Nunenmacher – batteria

Traduzione Mass murder machine – Black Label Society

Testo tradotto di Mass murder machine (Wylde) dei Black Label Society [Spitfire]

Mass murder machine

Take a good look, I know what ya see
Shrouded in black, and all life’s debris
Shot in the back, live through the day
Ain’t no remorse, you do as they say

Now that I’ve seen what’s come and past
Forget all that’s pure, it never lasts
Inside the mass murder machine

Victims for life,
slaves to the end
Rooted in sick,
how it’s always been
Built to destroy,
one can’t deny
The hole that becomes,
the hand in the sky

Now that I’ve seen what’s come and past
Forget all that’s pure, it never lasts
Inside the mass murder machine

Now that I’ve seen what’s come and past
Forget all that’s pure, it never lasts
Inside the mass murder machine

I wish I was blind,
yeah I wish I was blind
Oh no
I wish I was blind,
yeah I wish I was blind
Oh no
I wish I was blind,
yeah I wish I was blind
Oh no
I wish I was blind,
yeah I wish I was blind
Oh Lord

I’ve seen all that’s come and all that’s past
Forget all that’s pure, it never lasts
Inside the mass murder machine

I’ve seen all that’s come and all that’s past
Forget all that’s pure, it never lasts
Inside the mass murder machine

Macchina dell’omicidio di massa

“Dai un’occhiata, so cosa stai vedendo”
Sei coperto di nero e da tutto il caos della vita
Spari alle spalle, vivi ogni giorno
Non hai rimorsi, fai come dicono

Ora che ho visto quello che è arrivato e passato
Dimentico ciò che è puro, non dura mai tanto
Nella macchina dell’omicidio di massa

Sono vittime per tutta la vita
e schiavi alla fine
Le loro radici sono schifose,
ma è sempre stato così
Sei stato costruito per distruggere,
non si può negare
Si forma un buco,
la mano nel cielo

Ora che ho visto quello che è arrivato e passato
Dimentico ciò che è puro, non dura mai tanto
Nella macchina dell’omicidio di massa

Ora che ho visto quello che è arrivato e passato
Dimentico ciò che è puro, non dura mai tanto
Nella macchina dell’omicidio di massa

Avrei voluto essere cieco,
yeah, avrei voluto essere cieco
Oh no
Avrei voluto essere cieco,
yeah, avrei voluto essere cieco
Oh no
Avrei voluto essere cieco,
yeah, avrei voluto essere cieco
Oh no
Avrei voluto essere cieco,
yeah, avrei voluto essere cieco
Oh Signore

Ora che ho visto quello che è arrivato e passato
Dimentico ciò che è puro, non dura mai tanto
Nella macchina dell’omicidio di massa

Ora che ho visto quello che è arrivato e passato
Dimentico ciò che è puro, non dura mai tanto
Nella macchina dell’omicidio di massa

Tags: - 91 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .