Mechanize – Fear Factory

Mechanize (Meccanizza) è la traccia che apre e che da il nome al settimo album dei Fear Factory, pubblicato il 5 febbraio del 2010. Secondo alcune interpretazioni, Burton C. Bell voleva descrivere in chiave metaforico-fantascientifica il nostro mondo come un’ente senza anima alcuna, dove ogni organismo opera per uno scopo specifico, divenendo parte integrante di una macchina, ove l’individualismo cessa di esistere; così facendo noi tutti verremo annegati nell’apatia e soggiogati dal sistema, divenendo degli esseri “meccanizzati”.

Formazione Fear Factory (2010)

  • Burton C. Bell – voce
  • Dino Cazares – chitarra
  • Byron Stroud – basso
  • Gene Hoglan – batteria
  • Rhys Fulber – tastiere

Traduzione Mechanize – Fear Factory

Testo tradotto di Mechanize (Bell, Cazares, Hoglan) dei Fear Factory [AFM]

Mechanize

Slave to the industry
Faceless in the machine
You do not realize
You’re dehumanized
You cannot survive
Unless you comply

I built it
To break it!
I built it
To break it down!
I built it
To break it!
I built it
We become mechanized!
Mechanized!
Mechanized!
Mechanized!

Dawn of our extinction
The human affliction
Friction and the resistance
Our sole existence
The future’s distant
We can’t break free

I built it
To break it!
I built it
To break it down!
I built it
To break it!
I built it
We become mechanized!
Mechanized!
Mechanized!
Mechanized!

All lives are condemned!
All lives are condemned!

Thoughtless and automated
Lifeless and sedated
You’re integrated
Your mind castrated
Humiliated
Too late to escape

I built it
To break it!
I built it
To break it down!
I built it
To break it!
I built it
We become mechanized!
Mechanized!
Mechanized!
Mechanized!

Mechanize!
Mechanize!

Meccanizza

Succubi dell’industria
Senza identità tra gl’ingranaggi della macchina
Tu non comprendi
Tu sei deumanizzato
Non puoi sopravvivere
Sinché non ti conformerai alle regole

Lo costruii
Per disassemblarlo!
Lo costruii
Per disassemblarlo dalle fondamenta!
Lo costruii
Per disassemblarlo!
Lo costruii
Noi diveniamo meccanizzati!
Meccanizzati!
Meccanizzati!
Meccanizzati!

Prime luci della nostra estinzione
L’umana afflizione
Frizione e resistenza
Son le nostre sole possibilità d’esistenza
Lontano è l’avvenire
Noi non possiamo fuggire

Lo costruii
Per disassemblarlo!
Lo costruii
Per disassemblarlo dalle fondamenta!
Lo costruii
Per disassemblarlo!
Lo costruii
Noi diveniamo meccanizzati!
Meccanizzati!
Meccanizzati!
Meccanizzati!

Tutte le nostre vite sono condannate!
Tutte le nostre vite sono condannate!

Apatici ed automatici
Senza barlume di vita e assopiti
Siete integrati
Le vostre menti sono sterilizzate
Umiliate
Troppo tardi per scappare

Lo costruii
Per disassemblarlo!
Lo costruii
Per disassemblarlo dalle fondamenta!
Lo costruii
Per disassemblarlo!
Lo costruii
Noi diveniamo meccanizzati!
Meccanizzati!
Meccanizzati!
Meccanizzati!

Meccanizza!
Meccanizza!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags:, - 161 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .