Metal ripper – Sabaton

Metal ripper (Squartatore metal) è la traccia numero dieci e quella che chiude il sesto album dei Sabaton, Coat of Arms, pubblicato il 21 maggio 2010. Il brano è un tributo al metal con citazioni di alcune delle canzoni più famose del genere.

Formazione Sabaton (2010)

  • Joakim Brodén – voce
  • Rickard Sundén – chitarra
  • Oskar Montelius – chitarra
  • Pär Sundström – basso
  • Daniel Mullback – batteria
  • Daniel Mÿhr – tastiere

Traduzione Metal ripper – Sabaton

La traduzione del testo di Metal ripper (Brodén) dei Sabaton [Nuclear Blast]

Metal ripper

You’re in for surprise,
you’re in for a shock
In London town streets
when there’s darkness and fog
I’m going down, all the way down
I’m on the highway to hell from here

Blessed by the night, holy and bright
Called by the toll of the bell
Oh Mr. Crowley did you talk to the dead
Sleep with the devil and then you must pay

Abandoned land come on in child
take my hand
Hear a rising force
Watch the damned
they’re gonna break their chains
Through the night you can hear them

Twisting you mind and smashing your dreams
Blinded by me you can’t see a thing
Torches blazed and sacred chants were praised
Blood on your face you big disgrace

A strand of silver hanging through the sky
Touching more than you can see
Appears like a wonder without any move
Gonna get close, closer to you

Abandoned land come on in child
take my hand
Hear a rising force
Watch the damned
they’re gonna break their chains
Through the night you can hear them

ALL ABOARD, Hahahahaha

Abandoned land come on in child
take my hand
Hear a rising force
Watch the damned
they’re gonna break their chains
Through the night you can hear them

Squartatore metal

Sei pronto per la sorpresa
pronto per lo schock
Nelle strade della città di Londra
quando c’è nebbia e oscurità
Io vado giù, fino in fondo
Sono sull’autostrada per l’inferno da qui

Benedetto dalla notte, santa e luminosa
Chiamato dal rintocco della campana
Oh, Mr.Crowley, hai parlato con i morti?
Dormi con il diavolo e poi devi pagare

Terre abbandonate vieni qua ragazzo
prendi la mia mano
Ascolta questa voce che cresce
guarda i dannati
che spezzano le loro catene
potrai sentirli tutta la notte

Avvolgendo la mente e frantumando i tuoi sogni
Accecato da me non riesci a vedere niente
Le torce luccicavano e sacri inni venivano innalzati
Sangue sul tuo viso, sei una grande vergogna

Un filo d’argento appeso nel cielo
toccando più di quello che puoi vedere
Appare come una meraviglia senza movimento
sta venendo vicino, più vicino a te

Terre abbandonate vieni qua ragazzo
prendi la mia mano
Ascolta questa voce che cresce
guarda i dannati
che spezzano le loro catene
potrai sentirli tutta la notte

TUTTI A BORNO, Hahahahaha

Terre abbandonate vieni qua ragazzo
prendi la mia mano
Ascolta questa voce che cresce
guarda i dannati
che spezzano le loro catene
potrai sentirli tutta la notte

Tags: - 454 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .