Misery machine – Marilyn Manson

Misery machine (Macchina dell’infelicità) è la traccia numero tredici del primo album dei Marilyn Manson, Portrait of an American Family, pubblicato il 19 luglio del 1994.

Formazione (1994)

  • Marilyn Manson – voce
  • Daisy Berkowitz – chitarra
  • Twiggy Ramirez – basso
  • Sara Lee Lucas – batteria
  • Madonna Wayne Gacy – tastiere, sax

Traduzione Misery machine – Marilyn Manson

Testo tradotto di Misery machine (Manson, Gacy, Berkowitz, Gein) dei Marilyn Manson [Nothing/Interscope]

Misery machine

Man in the front got a sinister grin
Careen down highway 666
We wanna go, crush the slow
As the pitchfork bends, the needles grow

My arms are wheels
My legs are wheels
My blood is pavement

We’re gonna ride to the Abbey of Thelema
To the Abbey of Thelema
Blood is pavement

The grill in the front is my sinister gun
Bugs in my teeth make me sick sick sick
The objects may be larger
Than they appear in the mirror

My arms are wheels
My legs are wheels
My blood is pavement

We’re gonna ride to the Abbey of Thelema
To the Abbey of Thelema
Blood is pavement

When you ride you’re ridden
When you ride you’re ridden
I am fueled by filth and fury
Do what I will, I will hurry there, there

My arms are wheels
My legs are wheels
Blood is pavement
Blood is pavement

Macchina dell’infelicità

L’uomo sul davanti ha una smorfia sinistra,
Porcede sbandando lungo l’autostrada 666
Vogliamo andare, schiacciare quelli lenti
Quando il forcone si piega crescono gli aghi

Le mie braccia sono ruote,
Le mie gambe sono ruote,
Il mio sangue è asfalto

Andremo all’abbazia di Telema,
All’abbazia di Telema
Il sangue è asfalto

La griglia davanti è la mia smorfia sinistra
Gli insetti che ho nei denti mi fanno star male
Gli oggetti possono essere più grandi
Di quanto non appaiano nello specchietto

Le mie braccia sono ruote,
le mie gambe sono ruote,
Il mio sangue è asfalto

Andremo all’abbazia di Telema,
All’abbazia di Telema,
Il sangue è asfalto

Quando cavalchi sei cavalcato
Quando cavalchi sei cavalcato
Sono propulso dalla furia e dall’oscenità
Farò cosa mi pare, mi ci affretterò

Le mie braccia sono ruote
le mie gambe sono ruote,
Il sangue è asfalto
Il sangue è asfalto

Tags: - 127 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .