Moonchild – Iron Maiden

Moonchild (Figlio della luna) è la traccia che apre il settimo album degli Iron Maiden, Seventh Son of a Seventh Son, pubblicato l’11 aprile del 1988.

Formazione Iron Maiden (1988)

  • Bruce Dickinson – voce
  • Dave Murray – chitarra
  • Adrian Smith – chitarra
  • Steve Harris – basso
  • Nicko McBrain – batteria

Traduzione Moonchild – Iron Maiden

Testo tradotto di Moonchild (Smith, Dickinson) degli Iron Maiden [EMI]

Moonchild

Seven deadly sins
Seven ways to win
Seven holy paths to hell
And your trip begins

Seven downward slopes
Seven bloodied hopes
Seven are your burning fires,
Seven your desires…

I am he the bornless one
The fallen angel watching you
Babylon, the scarlet whore
I’ll infiltrate your gratitude
Don’t you dare to save your son
Kill him now and save the young ones
Be the mother of a birth strangled babe
Be the devils own,
Lucifer’s my name

Moonchild,
hear the mandrake scream
Open the seventh seal
Moonchild,
You’ll be mine soon child
Moonchild,
take my hand tonight

I count the heads of those unborn
The accursed ones I’ll find them all
If you die by your own hand
As a suicide you shall be damned
And if you try to save your soul
I will torment you, you shall not grow old
With every second and passing breath
You’ll be so alone your soul
will bleed to death

The twins they are exhausted,
seven is the night
Gemini is rising
as the red lips kiss to bite
Seven angels seven demons
battle for his soul
When Gabriel lies sleeping,
this child was born to die

One more dies one more lives
One baby cries
One mother grieves
For all the sins you will commit
You’ll beg forgiveness
and none I’ll give
A web of fear shall be your coat
To clothe you in the night
A lucky escape for you youngman
But I see you damned in endless night.

Figlio della luna

Sette peccati mortali
Sette modi di vincere
Sette sacri sentieri per l’inferno
E il tuo viaggio inizia

Sette discese ripide
Sette speranze insanguinate
Sette sono i tuoi fuochi che bruciano
Sette i tuoi desideri…

Io sono colui che non è mai nato
L’angelo caduto che ti osserva
Babilonia, la prostituta scarlatta
Mi infiltrerò nella tua gratitudine
Non osare salvare tuo figlio
Uccidilo ora e salva i più piccoli
Sii la madre di un bambino nato strangolato
Consegnati al demonio,
Lucifero è il mio nome

Figlio della luna,
ascolta l’urlo della mandragora
Apri il settimo sigillo
Figlio della luna
sarai presto mio
Figlio della luna,
prendi la mia mano questa notte

Conto le teste di coloro che non sono mai nati
Troverò tutti i maledetti
Se muori per la tua stessa mano
Sarai dannato come suicida
E se proverai a salvare la tua anima
Ti tormenterò, non invecchierai mai
A ogni secondo e a ogni insignificante respiro
Sarai così solo che la tua anima
sanguinerà fino alla morte

I gemelli sono esausti,
sette è questa notte
La costellazione dei gemelli sta sorgendo
come labbra rosse che baciano per mordere
Sette angeli sette demoni
combattono per la sua anima
Quando l’arcangelo Gabriele giace nel sonno
questo bambino è nato per morire

Un altro muore, un altro vive
Un bambino piange,
una madre addolorata
Per tutti i peccati che commetterai
Supplicherai perdono
e nessuno te lo concederà
Una ragnatela di paura sarà il tuo vestito
Che ti coprirà di notte
Una via di fuga fortunata per te, giovane uomo
Ma io ti vedrò dannato nella notte senza fine

Tags: - 3.540 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .