Moonshield – In Flames

Moonshield (Scudo lunare) è la traccia che apre il secondo album in studio degli In Flames, The Jester Race, pubblicato il 20 febbraio del 1996.

Formazione In Flames (1996)

  • Anders Fridén – voce
  • Glenn Ljungström – chitarra
  • Jesper Strömblad – chitarra
  • Johan Larsson – basso
  • Björn Gelotte – batteria
  • Kaspar Dahlkvist – tastiere

Traduzione Moonshield – In Flames

Testo tradotto di Moonshield (Strömblad) degli In Flames [Nuclear Blast]

Moonshield

Tired of dull ages,
I walk the same ground,
collecting the tragedies… Still
Hollow ambitions in a hollow mind
carried my cross to the hill

And how I lust for the dance and the fire
deep of the nectarine
sunset to drink
spill me the wind and its fire
to steal of the colors
I’m the moonshield

Shattered hope became my guide
and grief and pain my friends
a brother pact
in blood-ink pen
declared my silent end

Naked and dying
under worlds of silent stone
reaching for the moonshield
that once upon us shone

Naked and dying
under worlds of silent stone
reaching for the moonshield
that once upon us shone

And how I lust for the dance and the fire
deep of the nectarine
sunset to drink
spill me the wind and its fire
to steal of the colors

I am… I am… I am…
I’m the moonshield…

Scudo lunare

Spossato dal tedioso trascorrere delle ere,
vago per le stesse terre,
Collezionando le tragedie… Ancora
Ambizioni fallaci in una ragione fallace
Portai la mia croce sulla sommità della collina

E come concupisco le danze e le fiamme
Nel profondo del tramonto color delle pesche,
per saggiarne la rugiada
Da me soffia il vento e il suo fuoco
Per trafugare i colori
Io sono lo scudo lunare

Una speranza infranta diventa la mia guida
E l’afflizione e la sofferenza mie compagne
Un patto fraterno firmato
con una penna che scrive col sangue
È stata dichiarata la mia fine silente

Spoglio e morente
al di sotto di creati di taciturna pietra
Ambendo allo scudo lunare
che eoni or sono brillò sopra noi

Spoglio e morente
al di sotto di creati di taciturna pietra
Ambendo allo scudo lunare
che eoni or sono brillò sopra noi

E come concupisco le danze e le fiamme
Nel profondo del tramonto color delle pesche,
per saggiarne la rugiada
Da me soffia il vento e il suo fuoco
Per trafugare i colori

Io sono… Io sono… Io sono…
Io sono lo scudo lunare…

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 874 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .