My last sunrise – Demons & Wizards

My last sunrise (La mia ultima alba) è la traccia numero undici dell’album omonimo di debutto dei Demons & Wizards, pubblicato l’8 febbraio del 2000.

Formazione Demons & Wizards (2000)

  • Hansi Kürsch – voce
  • Jon Schaffer – basso, chitarra
  • Jim Morris – chitarra
  • Mark Prator – batteria

Traduzione My last sunrise – Demons & Wizards

Testo tradotto di My last sunrise (Schaffer, Kürsch) dei Demons & Wizards [SPV]

My last sunrise

The lamb, the rose
They don’t exist
The lamb, the rose
They don’t exist

These are my last words
I need to rest
In fear and anger
I’ll lay down my head
A faithless spirit in a broken man

Everything is burning
Rotten flesh keeps burning
It’s my last sunrise in fear

The grail’s in pieces
All the bliss is gone
The rose has dried out
And the lamb got slaughtered long ago
The hope became another lie
Like the non-existing father god
I’ll close my eyes, goodbye

Don’t wait for me on the other side
Everything is burning
Rotten flesh keeps burning
It’s my last sunrise in fear
Don’t wait for me on the other side

Golgotha, had seen nothing else but
A carpenter’s death
Golgotha, not more maybe not even that

Suffer, grief and pain
Have driven me insane

Can’t you see
There’s nothing real
But you and I
And I say goodbye

Hear no evil, speak no evil
See no evil, feel no evil
Dream no evil, fear no evil
Touch no evil, taste no evil
All I see and hear is evil
All I think and feel is evil

La mia ultima alba

L’agnello, la rosa,
ciò che non esiste
L’agnello, la rosa,
essi non esistono

Queste sono le mie ultime parole,
ho bisogno di riposare,
nella mia paura e rabbia
Poserò la mia testa
Uno spirito senza fede in un uomo distrutto

Ogni cosa brucia,
anche quei corpi corrotti
Questa è la mia ultima alba di paura

Il Graal è in pezzi,
è scomparsa ogni beatitudine
La rosa si è seccata,
e l’agnello è stato macellato ormai da molto
La speranza è diventata l’ennesima bugia,
come il non-esistente Dio-Padre
Io chiuderò gli occhi, addio

Non aspettatemi dall’aldilà
Tutto sta bruciando,
anche quei corpi corrotti
Questa è la mia ultima alba di paura
Non aspettatemi nell’aldilà

Calvario, ho visto soltanto
la morte di un carpentiere
Calvario, non più, forse nemmeno questo

Sofferenza, pena e dolore
mi hanno distrutto

Non riesci a vedere?
Non c’è niente di reale,
tranne te e me,
e io ora me ne andrò

Non ascoltare il male, non parlargli
Non guardarlo, non sentirlo dentro di te
Non sognare il male, e non temerlo
Non toccare la malvagità, e non assaggiarlo
Tutto ciò che io riesco a vedere e sentire è il male
Tutto ciò che provo e a cui penso è il male

Tags: - 95 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .