My therapy – Kamelot

My therapy (La mia terapia) è la traccia numero sei dell’undicesimo album dei Kamelot, Haven, pubblicato il 5 maggio del 2015.

Formazione Kamelot (2015)

  • Tommy Karevik – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Sean Tibbetts – basso
  • Casey Grillo – batteria
  • Oliver Palotai – tastiere

Traduzione My therapy – Kamelot

Testo tradotto di My therapy dei Kamelot [Napalm Records]

My therapy

When the bliss of salvation has come
I don’t mind silence and my fear is gone
It’s the chemical way to serenity
It’s faith versus science

Who fears the ticking of the clock
When centuries are passing in seconds
Black is the color of my past
A product of society’s abuse

Come and take me off my daily dose of pain
Take me off and shelter me
From this static nothing
You’re the antidote
For solitude injected in my veins
May the touch of your hand
forever be my therapy

I need your voice to fill the void
A lullaby to sooth my rejection
Pure disinfection of the heart
Before this silence tears my soul apart

Come and take me off my daily dose of pain
Take me off and shelter me
From this static nothing
You’re the antidote
For solitude injected in my veins
May the touch of your hand
forever be my therapy

I walk alone
On the path of self-extinction
With all these chains to pull me down
Come at night
Luminate my inner chambers
And leave the light on when you go
Please don’t go…

Come and take me off my daily dose of pain
Take me off and shelter me
From this static nothing
You’re the antidote
For solitude injected in my veins
May the touch of your hand
forever be my therapy

Come and take me off my daily dose of pain
Take me off and shelter me
From this static nothing
You’re the antidote
For solitude injected in my veins
May the touch of your hand
forever be my therapy

La mia terapia

Quando la beatitudine della salvezza è arrivata
Non mi dispiace il silenzio e non ho più paura
È la strada chimica verso la serenità
È la fede contro la scienza

Chi teme il ticchettio dell’orologio
quando i secoli passano in pochi secondi
Nero è il colore del mio passato
Un prodotto dell’abuso della società

Vieni e toglimi la mia quotidiana dose di dolore
Portami via e dammi riparo
da questo nulla statico
Tu sei l’antidoto
Per la solitudine iniettata nelle mie vene
Possa il tocco delle tue mani
essere per sempre la mia terapia

Ho bisogno della tua voce per riempire il vuoto
Una ninna nanna per calmare il mio rifiuto
Pura disinfezione del cuore
prima che questa silenzio laceri la mia anima

Vieni e toglimi la mia quotidiana dose di dolore
Portami via e dammi riparo
da questo nulla statico
Tu sei l’antidoto
Per la solitudine iniettata nelle mie vene
Possa il tocco delle tue mani
essere per sempre la mia terapia

Cammino da solo
sul percorso della auto-estizione
con tutte queste catene che mi frenano
Vieni di notte
Illumini le mie camere interne
e lascia la luce accesa quando vai
Per favore non andare…

Vieni e toglimi la mia quotidiana dose di dolore
Portami via e dammi riparo
da questo nulla statico
Tu sei l’antidoto
Per la solitudine iniettata nelle mie vene
Possa il tocco delle tue mani
essere per sempre la mia terapia

Vieni e toglimi la mia quotidiana dose di dolore
Portami via e dammi riparo
da questo nulla statico
Tu sei l’antidoto
Per la solitudine iniettata nelle mie vene
Possa il tocco delle tue mani
essere per sempre la mia terapia

Tags: - 221 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .