My witness, your victim – The Agonist

My witness, your victim (Mio testimone, la tua vittima) è la traccia numero due del quarto album dei The Agonist, Eye of Providence, pubblicato il 23 febbraio del 2015. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione The Agonist (2015)

  • Vicky Psarakis – voce
  • Danny Marino – chitarra
  • Pascal “Paco” Jobin – chitarra
  • Chris Kells – basso
  • Simon McKay – batteria

Traduzione My witness, your victim – The Agonist

Testo tradotto di My witness, your victim (Marino, McKay, Psarakis) dei The Agonist [Century]

My witness, your victim

Confess to your sins
Immorality’s my witness
The search for redemption;
a never-ending trial – your victim.

The battlefield has transformed.
Blades unto bullets.
Killing is easy but ruling is key
Strike millions of targets at once.
Bullets into light.

The means for authority
imposed upon mankind.
False sense of security
interacting as your guide.
A woven fabrication
as a radiant design.
Enclosing all written access,
there’s no place left to hide.

We bare ourselves to the eye of the sun.
Take all you need in the name of
killing is easy but ruling is key.

Confess to your sins
Immorality’s my witness
The search for redemption;
a never-ending trial – your victim.

A saint-like figure you demand.
Take a look at your reflection.
The world’s not your own to command.
Imperfection staring right back at you.

Anytime. Anywhere.
With five eyes watching.
We bear witness.
Anytime. Anywhere.
With five ears listening.
We will attend the eye of providence.

Thus, I present my final words.
A moment is all I ask for.
My greatest fear, eternally
is that nothing will ever change.

Confess to your sins
Immorality’s my witness
The search for redemption;
a never-ending trial – your victim.

Mio testimone, la tua vittima

Confessa i tuoi peccati
L’immoralità è il mio testimone
La ricerca della redenzione
Un processo senza fine, la tua vittima

Il campo di battaglia si è trasformato
Lame verso proiettili
Uccidere è facile ma dominare è la chiave
Colpire milioni di obiettivi in una volta.
Proiettili nella luce

Gli strumenti per l’autorità
imposti sulla razza umana
un falso senso di sicurezza
interagisce come tua guida
Un intreccio fabbricato
come un disegno radioso
Racchiudendo tutti gli accessi scritti
non c’è rimasto posto dove nascondersi

Mostriamo noi stessi all’occhio del sole
Prendi tutto quello che ti serve in suo nome
Uccidere è facile ma dominare è la chiave

Confessa i tuoi peccati
L’immoralità è il mio testimone
La ricerca della redenzione
Un processo senza fine, la tua vittima

Tu richiedi una figura come un santo
Dai una occhiata al tuo riflesso
Il mondo non è proprio al tuo comando
L’imperfezione sta fissando proprio te

In qualsiasi momento. Ovunque.
Con cinque occhi che osservano
Noi testimoniamo
In qualsiasi momento. Ovunque.
Con cinque orecchie che ascoltano
Noi accompagneremo l’occhio della provvidenza

Così, vi presento le mie ultime parole.
Un momento è tutto quello che chiedo.
La mia più grande paura, in eterno
è che nulla cambierà mai

Confessa i tuoi peccati
L’immoralità è il mio testimone
La ricerca della redenzione
Un processo senza fine, la tua vittima

Tags:, - 221 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .