Never say die – Any Given Day

Never say die (Mai dire morto) è la traccia numero otto del primo album degli Any Given Day, My Longest Way Home, pubblicato il 5 settembre del 2014. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Any Given Day (2014)

  • Dennis Diehl – voce
  • Andy Posdziech – chitarra
  • Dennis Ter Schmitten – chitarra
  • Michael Golinski – basso
  • Raphael Altmann – batteria

Traduzione Never say die – Any Given Day

Testo tradotto di Never say die degli Any Given Day [Redfield Records]

Never say die

I have to rise and rise again – come on
till all the lambs become lions
too tough and proud to give up
much too strong to lose
compassion is for the dying
choke down all of the dirt
and spit out my anger

It’s not a threat – it’s a promise
I will make you taste the pain
it’s not a threat – it’s a promise
revolution is my name

Bite my fingers down to the bone
I will find the way – I know my goal
kick the pedal down to the floor
because what you reap is what you sow

What you reap is what you sow

Get up off your knees to arise
everyday a new battle to survive

You shall not fear death
but a life you never start to live
never say die – never say die – again

This story begins as
death takes one more soul
this story begins just with a headshot
the timebomb is ticking
your mayhem is near
the blood is falling down
with every single tear

What more can you preach – what more
if there is smoke there is fire
I throw my cards on the table
I don’t give a fuck
avoid no fight
I am no fucking coward
these scars remind me
that my past is real
you shall not fear death
but a life you never start to live
never say die – never say die – again

One man’s meat
is another man’s poison
better watch your fucking back
never a failure always a lesson
I break your fucking neck

Mai dire morto

Devo sorgere e sorgere ancora, andiamo
finché tutti gli anelli diventano leoni
troppo duri e orgogliosi per rinunciare
troppo forti per perdere
la compassione è per i morenti
ingoia tutto lo sporco
e sputa fuori la mia rabbia

Non è una minaccia – è una promessa
Ti farò assaggiare il dolore
non è una minaccia – è una promessa
rivoluzione è il mio nome

Mordo le mie dita fino all’osso
Troverò il modo, conosco il mio obiettivo
spingo il pedale al massimo
perché quello che raccogli è quello che semini

Quello che raccogli è quello che hai seminato

Alzati dalle ginocchia per sorgere
ogni giorno un nuova battaglia per sopravvivere

Tu non temere la morte
ma tu non hai mai cominciato a vivere la vita
mai dire morto, mai dire morto, di nuovo

Questa storia inizia mentre
la morte prende un altro anima
questa storia inizia con un colpo alla testa
la bomba ad orologeria sta ticchettando
il tuo caos è vicino
il sangue sta cadendo
con ogni singolo lacrima

Quanto altro puoi predicare, cos’altro
se c’è fumo c’è il fuoco
Butte le mie carte sul tavolo
Non me ne frega un ca##o
di evitare una lotta
Non sono un fottuto vigliacco
queste cicatrici mi ricordano
che il mio passato è reale
Tu non temere la morte
ma tu non hai mai cominciato a vivere la vita
mai dire morto, mai dire morto, di nuovo

La carne di un uomo
è il veleno per un altro uomo
meglio che ti guardi alle spalle
mai un errore, sempre una lezione
Ti spezzo il tuo fottuto collo

Tags:, - 55 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .