Neverland – Avantasia

Neverland (Il mondo dei sogni) è la traccia numero sei del secondo album degli Avantasia, The Metal Opera part II, pubblicato il 29 ottobre del 2002.

Formazione Avantasia (2002)

  • Tobias Sammet – voce, tastiere
  • Henjo Richter – chitarra
  • Markus Grosskopf – basso
  • Alex Holzwarth – batteria

Traduzione Neverland – Avantasia

Testo tradotto di Neverland (Sammet) degli Avantasia [AFM]

Neverland

[Bishop:]
Cought in neverland,
no purpose to be seen
There’s no point of destination
Neverending wastelands,
such a wicked odyssey
Don’t know what we have done wrong
Lead us back to Rome to follow you again
Bring you the power, get salvation
I know less than all but more
than many who know less
I know it’s keeping us strong

[Gabriel:]
And while they are pulling strings
While they are in command
They’re hanging on strings
And fate they do commend
into another hand

Cought in neverland,
heat and fire, snow and ice
They call nether world
what we call a paradise
Cought in neverland
and their spirits cannot rise
From the nether world,
they can’t see a paradise

And the Roman whore,
the masters and the slaves
Raging on without
they don’t know
Good intentions
on their minds
Can’t ask for
why they bow out

[Bishop:]
Lead us to Eden,
judge those who bite off more
than they can chew to serve,
without they ask
Or call in doubt the ask

[Gabriel:]
Cought in neverland,
heat and fire, snow and ice
They call nether world
what we call a paradise
Cought in neverland
and their spirits cannot rise
From the nether world,
they can’t see a paradise

Cought in neverland
in the place of many eyes
Make it be what
they are allowed to realize

Cought in neverland,
heat and fire, snow and ice…

Il mondo dei sogni

[Vescovo:]
Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
non abbiamo nessun obbiettivo da seguire
Non c’è nessuna destinazione
Ci sono solo deserti infiniti,
è un’odissea malvagia
Non sappiamo cosa abbiamo sbagliato
Riportaci a Roma, ti seguiremo di nuovo
Ti daremo il potere e la salvezza
So meno di quanto tutti sanno ma più
Dei tanti che sanno poco
So che tutto ciò ci sta tenendo in forza

[Gabriel:]
E mentre tirano i fili
Mentre sono al comando
Sono appesi ad altri fili
E affidano il loro destino
in altre mani

Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
fuoco e fiamme, neve e ghiaccio
Loro chiamano aldilà
ciò che noi chiamiamo paradiso
Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
i loro spiriti non possono risorgere
Dall’aldilà,
non vedranno mai il paradiso

E la tr##a Romana,
i signori e gli schiavi
Continuano ad infuriarsi
senza sapere niente
Ci sono solo buone
intenzioni nelle loro menti
Non possono chiedere
perché devono inchinarsi

[Vescovo:]
Portaci all’Eden,
giudica coloro che hanno morso
Più di quanto possono masticare,
essi non chiedono niente
O dicono che il loro compito era dubbioso

[Gabriel:]
Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
fuoco e fiamme, neve e ghiaccio
Loro chiamano aldilà
ciò che noi chiamiamo paradiso
Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
i loro spiriti non possono risorgere
Dall’aldilà,
non vedranno mai il paradiso

Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
in un posto osservato da molti occhi
Presto questo posto diventerà
ciò che potranno realizzare

Siamo intrappolati nel mondo dei sogni,
fuoco e fiamme, neve e ghiaccio…

Tags: - 448 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .