New Crusade – White Skull

New Crusade (Nuova crociata) è la traccia numero cinque del quinto album dei White Skull, The Dark Age, uscito il 10 settembre del 2002.

Formazione dei White Skull (2002)

  • Gustavo Gabarrò – voce
  • Tony Fontò – chitarra
  • BB Nick Savio – chitarra
  • Fabio Pozzato – basso
  • Alex Mantiero – batteria

Traduzione New Crusade – White Skull

Testo tradotto di New Crusade dei White Skull [Frontiers Records]

New Crusade

While the black smoke
of the stakes Inquisition
was spreading his fetid pall
over the Spain
The terrible and ancient Papal Inquisition
Continuing his activity all over Europe

His power is everywhere

The darkness of the forest
to the Christians faith
Was closely linked
to the Devil’s house
City and village, monastery and abbey
Spiritual places for the Christianity

Fear to admit
That you believe in the old divinity
Sunday in the Church
Night in the wood
This masked faith
Celebration the Sabbath
to quiet the Devils

We are forced to believe in your God
There is fear
We can’t profess another faith

Every Village had his own Witch
Who helped people to predict the future
Philtre and Love potion we need to live
You are condemning the pleasures of this world

Fear to admit
That you believe in the old divinity
Sunday in the Church
Night in the wood
This masked faith
Celebration the Sabbath
to quiet the Devils

We are forced to believe in your God
There is fear
We can’t profess another faith

Nuova crociata

Mentre il fumo nero
del rogo dell’Inquisizione
diffonde il suo fetido manto
sopra tutta la Spagna
L’antica e terribile inquisizione papale
continua la sua attività su tutta l’Europa

Il suo potere è ovunque

L’oscurità della foresta
per la fede cristiana
è strettamente legata
alla casa del Diavolo
Città e villaggio, monastero e abbazia
Luoghi spirituali per il cristianesimo

La paura di ammettere
che credi nelle vecchie divinità
La domenica in chiesa
la notte nel bosco
questa fede mascherata
celebrazione del Sabba
per calmare il diavolo

Siamo costretti a credere nel tuo Dio
C’è paura
Non possiamo professare un’altra fede

Ogni villaggio aveva la sua strega
che aiutava le persone a predire il futuro
Filtri e pozioni d’amore ci servivano per vivere
State condannando i piaceri di questo mondo

La paura di ammettere
che credi nelle vecchie divinità
La domenica in chiesa
la notte nel bosco
questa fede mascherata
celebrazione del Sabba
per calmare il diavolo

Siamo costretti a credere nel tuo Dio
C’è paura
Non possiamo professare un’altra fede

Tags:, - 39 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .