New design (start over) – Motograter

New design (start over) (Nuovo disegno – ricominciare) è la traccia numero quattordici del primo omonimo album dei Motograter, pubblicato il 24 giugno del 2003.

Formazione Motograter (2003)

  • Ivan “Ghost” Moody – voce
  • Matt “Nuke” Nunes – chitarra
  • Bruce “Grater” Butler – basso
  • Chris “Crispy” Binns – batteria
  • Joey “Smur” Krzywonski – percussioni
  • Zak “The Waz” Ward – elettronica

Traduzione New design (start over) – Motograter

Testo tradotto di New design (Barton) dei Motograter [Elektra]

New design (start over)

I woke up today
Didn’t feel like I had slept at all
Just another restless night
Such a reckless life
I wish that I could take it slow
Live it simple day by day
But there’s always something new
Something in the way

Id like to change the hands of time
Start over, someone hit rewind
Break ground and build a new design
Start over, leave this all behind

Thumbing through the paper
It’s the same old black and white
One man gets to live
And a dozen have to die
The reality that we create
We cross the lines we love to hate
Something we see everyday
But we always choose to look away

I’d like to change the hands of time
Start over, someone hit rewind
Break ground and build a new design
Start over, leave this all behind

The times have changed
But were still the same
The cycle just repeats itself
It goes on and on
The times have changed
But were still the same
The cycle just repeats itself
It goes on and on and on
On and on and on

Creeping down the boulevard
Among the walking dead
They’re numb to nearly everything
Accepting what they’re fed

I’d like to change the hands of time
Start over, someone hit rewind
Break ground and build a new design
Start over, leave this all behind

The times have changed
But were still the same
The cycle just repeats itself
It goes on and on
The times have changed
But were still the same
The cycle just repeats itself
It goes on and on and on

Nuovo disegno (ricominciare)

Oggi mi sono alzato
Non mi sento di aver dormito bene
Solo un’altra notte insonne
Come una vita insonne
Desidero poter andare con calma
Vivere in modo semplice giorno dopo giorno
Ma c’è sempre qualcosa di nuovo
Qualcosa nel cammino

Mi piacerebbe cambiare le mani del tempo
Ricominciare, qualcuno che possa riavvolgere
Rompere il terreno e costruire un nuovo disegno
Ricominciare, lasciando tutto alle spalle

Sfogliando un libro
Rimane sempre bianco e nero
Un uomo torna in vita
E una dozzina per morire
La realtà che creiamo
Attraversiamo la linea che amiamo odiare
Qualcosa la vediamo ogni giorno
Ma scegliamo sempre di guardare qualcos’altro

Mi piacerebbe cambiare le mani del tempo
Ricominciare, qualcuno che possa riavvolgere
Rompere il terreno e costruire un nuovo disegno
Ricominciare, lasciando tutto alle spalle

I tempi cambiano
Ma noi rimaniamo gli stessi
Il ciclo si ripete da solo
Va avanti e avanti
I tempi cambiano
Ma noi rimaniamo gli stessi
Il ciclo si ripete da solo
Va avanti, avanti, avanti,
Avanti, avanti, avanti

Strisciando lungo la via
Sopra ai morti che camminano
Sono storditi per quasi tutto
Accettando quello che mangiano

Mi piacerebbe cambiare le mani del tempo
Ricominciare, qualcuno che possa riavvolgere
Rompere il terreno e costruire un nuovo disegno
Ricominciare, lasciando tutto alle spalle

I tempi cambiano
Ma noi rimaniamo gli stessi
Il ciclo si ripete da solo
Va avanti e avanti
I tempi cambiano
Ma noi rimaniamo gli stessi
Il ciclo si ripete da solo
Va avanti, avanti, avanti

* traduzione inviata da El Dalla

Tags: - 51 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .