Night on Bröcken – Fates Warning

Night on Bröcken (Una notte a Bröcken) è la traccia numero quattro  e quella che da il nome al primo album dei Fates Warning, pubblicato il 9 settembre del 1984. Il testo del brano è ispirato alle vicende narrate nel poema drammatico Faust, scritto dall’autore tedesco Johann Wolfgang von Goethe. Goethe utilizza il monte Bröcken, situato nel centro della Germania, come luogo d’incontro delle streghe e dei demoni nella notte tra il 30 Aprile ed il 1 Maggio, detta “Notte di Walpurgis”, ovvero vigilia del giorno di Santa Walpurga.

Formazione Fates Warning (1984)

  • John Arch – voce
  • Jim Matheos – chitarra
  • Victor Arduini – chitarra
  • Joe DiBiase – basso
  • Steve Zimmerman – batteria

Traduzione Night on Bröcken – Fates Warning

Testo tradotto di Night on Bröcken (Matheos, Arduini, Arch) dei Fates Warning [Metal Blade]

Night on Bröcken

April thirtieth
The souls of the risen are leading the way
The first of May
Black magic night
Witches holiday
Their torches glow
Eternal evil
It summons the lords of hell

Just once a year compel
And beware the
spell of the jackal
Can’t break the spell
Won’t break the spell
The spell of the shadowless man

Along witches fornicate
The demons dance
Black mass romance
In hellish praise
‘round Bröcken they prance
Their numbers grow

A harpy chants
Fire fountains glow
Virgin of snow
Burnt by the torch
of the one with no shadow
I saw his face
I’ve seen him before
The face of the shadowless man

As dawn breaks through the trees
Lonely town falls to their knees
A solemn belfry begins to toll
The mass begins sing familiar hymns
Man in black has his back to the crowd
Spreads his wings and turns around
As my heart begins to pound

Because you
You’re the one I saw in flight
At Walpurgis Night
You’ve betrayed and cursed the light
At Walpurgis Night
You’re the one I saw in flight
At Walpurgis Night
At the setting of the sun

Because you
You’re the one I saw in flight
At Walpurgis Night
You’ve betrayed and cursed the light
At Walpurgis Night
You’re the one I saw in flight
At Walpurgis Night
At the setting of the sun

Una notte a Bröcken

Il trentesimo dì d’Aprile
Le anime dei risorti stan facendo strada
Il primo di Maggio
Notte della magia nera
Soggiorno per le streghe
Brillan le loro torce
Male imperituro
Esso convoca i signori degl’inferi

Solamente una volta all’anno l’obbligano
E pronunciano con cautela
l’incantesimo dello sciacallo
Non può esser spezzato il sortilegio
Non spezzeranno il sortilegio
L’incantesimo dell’uomo senz’ombra

Insieme alle fattucchiere fornicano
I demoni danzano
Idillio della messa nera
In un infernal elogio
attorno a Bröcken esse saltellano
Il lor numero aumenta

Un’arpia intona un’ode
Risplendon fontane di fiamma
Vergine delle nevi
Bruciata dalla torcia
dell’unico senz’ombra
Io scorsi il suo volto
Già prima l’avevo visto
Il volto dell’uomo senz’ombra

Quando l’aurora s’inoltra tra gl’alberi
Villaggi solitari cadono loro in ginocchio
Un solenne campanile inizia a rintoccare
La messa comincia cantando un familiare inno
Un uomo in nero dà le spalle alla folla
Apre le sue ali e si volta
Mentre il mio cuor inizia a batter

Perché tu
Tu sei l’unico ch’io vidi in volo
Nella notte di Walpurgis
Tu hai tradito e maledetto la luce
Nella notte di Walpurgis
Tu sei l’unico ch’io vidi in volo
Nella notte di Walpurgis
Quando s’alzò il sole

Perché tu
Tu sei l’unico ch’io vidi in volo
Nella notte di Walpurgis
Tu hai tradito e maledetto la luce
Nella notte di Walpurgis
Tu sei l’unico ch’io vidi in volo
Nella notte di Walpurgis
Quando s’alzò il sole

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags:, , - 54 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .