No No No – Deep Purple

No No No è la traccia numero due del quinto album dei Deep Purple, Fireball, pubblicato nel luglio del 1971.

Formazione Deep Purple (1971)

  • Ian Gillan – voce
  • Ritchie Blackmore – chitarra
  • Roger Glover – basso
  • Ian Paice – batteria
  • Jon Lord – tastiere

Traduzione No No No – Deep Purple

Testo tradotto di No No No (Gillan, Paice, Blackmore, Glover, Lord) dei Deep Purple [Harvest]

No No No

Really hate the running
really hate the game
Looking at them all
I wanna be unborn again
Their suit is getting tighter
although they’re getting thin
The flies are crawling on their face
and trying to get in
People say that we’re to blame I say
No no no it’s just the game
Must we let them fool us no no no
Have we got our freedom no no no
Is it getting better no no no
Do we love each other no no no
Must we wait forever no no no

Heads are getting stronger
bodies getting weak
Looking at them all
it feels good to be a freak
Their hands are getting closer
they’re reaching out so far
The greenies gonna get them
make them serve stars
Tell them how it is and they say
No no no we know it all
The washing’s getting dirty
the air is getting thin
It’s all in such a mess
that no one knows where to begin
They talk about creating
but all they do is kill
They say we’re gonna mend it
but they never will
Poison in the rain but they say
No no no we ain’t to blame

No No No

Odio davvero le corse
odio veramente il gioco
Guardandoli tutto quello
che voglio essere è non essere nato
il loro vestito si sta stringendo
anche se stanno dimagrendo
le mosche stanno strisciando sulle loro facce
e stanno cercando di entrare
La gente dice che siamo da biasimare io dico
No no no, è solo un gioco
Dobbiamo permettere che ci ingannino? no no no
Abbiamo avuto la nostra libertà? no no no
sta andando meglio? no no no
ci amiamo l’un l’altro? no no no
dobbiamo aspettare per sempre? no no no

Le teste stanno diventando più forti
i corpi si stanno indebolendo
Guardando tutti loro
Ci si sente bene ad essere uno strano
Le loro mani sono sempre più vicine
si stanno stendendo sempre di più
Gli ecologisti li prenderanno
e li faranno servi delle stelle
Di loro come stanno le cose e dicono
no no no sappiamo tutto
il lavato sta diventando sporco
e l’aria è sempre più sottile
È tutto in un gran casino
che nessuno sa da dove incominciare
Parlano di creazione
ma tutto cio’ che fanno è uccidere
Dicono che stanno per mettere tutto a posto
ma non lo faranno mai
Il veleno nella pioggia ma loro dicono
no no no non siamo noi da incolpare

Tags: - 361 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .