Nonstop to nowhere – Faster Pussycat

Nonstop to nowhere (Diretto verso il nulla) è la traccia che apre il terzo album dei Faster Pussycat, Whipped!, pubblicato il 4 agosto del 1992.

Formazione Faster Pussycat (1992)

  • Taime Downe – voce
  • Greg Steele – chitarra
  • Brent Muscat – chitarra
  • Eric Stacy – basso
  • Brett Bradshaw – batteria

Traduzione Nonstop to nowhere – Faster Pussycat

Testo tradotto di Nonstop to nowhere (Brandshaw, Downe, Muscat, Stacy, Steele) dei Faster Pussycat [Elektra]

Nonstop to nowhere

Well it’s 5 o’clock in the morning
And I can’t fall asleep again
Times are changing and moving fast
Way too fast for me
Seems like only yesterday
I was skipping school and stealing gasoline

I’ve been talking I guess you call it
Talking a white lie
One minute I’m on top of the world
And the next thing you know

I’m on the lame train
I got a first-class ticket
on the nonstop to nowhere
Where it takes me I don’t know
I guess the tracks you make are your own

Sometimes I just sit and daydream
And I just slip away from here
If only I had a crystal ball
Or could invent a time machine
I’d go into the future
Take a good look around
And see what life has in store for me

I’ve been walking I guess you call it
Walking a thin line
One minute I’m on top of the world
And the next thing you know

I’m on the lame train
I got a first-class ticket
on the nonstop to nowhere
Where it takes me I don’t know
I guess the tracks you make are your own

It’s like a chain gang
I know the exit but my problems
Seem to follow me wherever I go
Nonstop to nowhere
I don’t believe the preachers
They’re just sticking out their hands
I don’t believe the government
And who in the hell’s this Uncle Sam
Mr. Conductor will you
help me off this train
Well I believe I’m on the wrong one
And it’s taking me down the drain

I’m on the lame train
I got a first-class ticket
on the nonstop to nowhere
Where it takes me I don’t know
I guess the tracks you make are your own

Diretto verso il nulla

Beh, sono le cinque del mattino
e non riesca ad riaddormentarmi
i tempi stanno cambiando e velocemente
troppo veloce per me
Sembra solo ieri che
saltavo scuola e rubavo benzina

Ho parlato, credo che tu la chiami
una bugia a fin di bene
un minuto sono in cima al mondo
e la prossima cosa che sai

Sono su un treno noioso
ho un biglietto di prima classe
su un espresso verso il nulla
Dove mi porta non lo so
Credo che la pista che fai sia la tua

A volte mi siedo e sogno ad occhi aperti
e mi basta scivolare via di qui
Se solo avessi una fera di cristallo
o potessi inventare una macchina del tempo
Mi piacerebbe andare verso il futuro
Dare una buona occhiata in giro
E vedere ciò che la vita ha in serbo per me

Ho camminato, credo tu la chiami
camminare su una linea sottile
un minuto sono in cima al mondo
e la prossima cosa che sai

Sono su un treno noioso
ho un biglietto di prima classe
su un espresso verso il nulla
Dove mi porta non lo so
Credo che la pista che fai sia la tua

È come una squadra di forzati
Conosco l’uscita ma i miei problemi
sembrano seguirmi ovunque vada
Senza sosta verso il nulla
Non credo ai predicatori
Loro tirano fuori solo le loro mani
Non credo al governo
E chi diavolo è questo Zio Sam
Macchinista mi aiuteresti
a scendere da questo treno
Beh, io credo di essere in quello sbagliato
e mi sta portando alla rovina

Sono su un treno noioso
ho un biglietto di prima classe
su un espresso verso il nulla
Dove mi porta non lo so
Credo che la pista che fai sia la tua

Tags: - 122 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .