Oakenshield – Elvenking

Oakenshield (Scudodiquercia) è la traccia numero sette dell’album d’esordio degli Elvenking, Heathenreel pubblicato il 23 giugno del 2001.

Formazione Elvenking (2001)

  • Damnagoras – voce
  • Jarpen – chitarra
  • Aydan – chitarra
  • Gorlan – basso
  • Zender – batteria

Traduzione Oakenshield – Elvenking

Testo tradotto di Oakenshield degli Elvenking [AFM]

Oakenshield

Oh pick up flutes and fiddles,
a new tune is beginning
A melody forsaken,
on the chords of our elders’ song
Each note is telling a story,
a fragment of existence
Oh people ye who listen,
sit down and hear the old man’s story…

He was standing right in front of me,
few steps from where I’ve been
That day the manor’s tower
is hiding a sun in agony
Filthy and soiled from head to feet,
his sword was rusty and ruined
But in his eyes I caught
a fleeting glimpse of his pride

[He said]
“Seven moons painted the skies
Before I reached for the chosen one
A travel through the starlit horizons
Through the magic’s way
On the path that leads us to knowledge
A light fall of rites
and believes from past forgotten times
Outshining the malice on our thoughts!”

A story that came from
So many miles and years ago
The legend of the magic shield
The elf, the dwarf, the man
Who carries true faith deep within
Was known by everyone as Oakenshield!
Oakenshield!

I didn’t understand the words he said,
the silence fell on the scene
A watercolour painted
with a thousand shades of feels
A wooden shield tied on his back,
the magic wisdom seed
But in his eyes I caught
a fleeting glimpse of his pride

[He told]
“From the time when the ancients’ glory
rules us all
The shield has been passed hand in hand
To the few whose hearts are pure and bold
Made with the hardwood of Usdu’m
Never decline his influence on character
Outstanding is the power of our will!”

A story that came from
So many miles and years ago
The legend of the magic shield
The elf, the dwarf, the man
Who carries true faith deep within
Was known by everyone as Oakenshield!
Shield, from the sources of our depths
in the universal edge
[Declining!]
Shield, from the wounds in your malice grains

“Face up and take a contact
with your inner fears
You will find a well of gloominess
and humble damp
Make yourself a trace on walk,
the power of become
The enchantment is the magic of being!”

Slowly fades the light, the story slips away
The old man’s tired now, doze off
“Sleep well, keeper of the shield!”
Mankind could never understand
The shield remains forever (forever…)
Only as a story that came
from so many miles and years ago

A story that came from
So many miles and years ago
The legend of the magic shield
The elf, the dwarf, the man
Who carries true faith deep within
Was known by everyone as Oakenshield!

Scudodiquercia

Oh, prendete flauti e violini,
una nuova musica sta iniziando
Una melodia abbandonata,
sugli accordi della canzone dei nostri avi
Ogni nota racconta una storia,
un frammento d’esistenza
Oh gente, voi che sentite,
sedete ed ascoltate la storia dell’anziano…

Era in piedi proprio dinnanzi a me,
pochi passi da dov’ero io
Quel giorno la torre del feudo
nascondeva un sole in agonia
Lercio e macchiato da capo a piedi,
la sua spada era arrugginita e rovinata
Ma nei suoi occhi catturai
un fugace lampo del suo coraggio

[Disse]
“Sette lune hanno dipinto i cieli
Prima che arrivassi al prescelto
Un viaggio attraverso gli orizzonti stellati
Attraverso la magica via
Sulla strada che ci guida al sapere
Una caduta luce di riti
e credenze dai tempi dimenticati del passato
Che eclissa la malizia nei nostri pensieri!”

Una storia che è venuta da lontano
Così tante miglia e da tanti anni fa
La leggenda dello scudo magico
L’elfo, il nano, l’uomo
Che portava con sé vera fede nel profondo
Era conosciuto da tutti come Scudodiquercia!
Scudodiquercia!

Non capii le parole che disse,
il silenzio calò sulla scena
Un acquarello dipinto
con migliaia di sfumature d’emozioni
Uno scudo di legno legato sulla sua schiena,
il seme di magica saggezza
Ma nei suoi occhi catturai
un fugace lampo del suo coraggio

[Raccontò]
“Dal tempo in cui la gloria degli antichi
dominava su tutti noi
Lo scudo è stato passato di mano in mano
A quei pochi i cui cuori erano puri e coraggiosi
Fatto con il duro legno di Usdu’m
La sua influenza sull’indole non decadrà mai
Impareggiabile è il potere della nostra volontà!”

Una storia che è venuta da lontano
Così tante miglia e da tanti anni fa
La leggenda dello scudo magico
L’elfo, il nano, l’uomo
Che portava con sé vera fede nel profondo
Era conosciuto da tutti come Scudodiquercia!
Scudo, dalle sorgenti dei nostri abissi
al confine universale
[Decadendo!]
Scudo, dale ferite nelle tue maligne nervature

“Fronteggia e stai a contatto
con le tue paure interiori
Troverai un pozzo di tristezza
ed avvilente depressione
Segnati una traccia sul tuo cammino,
il potere di diventare
L’incanto è la magia dell’esistere!”

Lentamente la luce svanisce, la storia scivola via
L’anziano adesso è stanco, si assopisce
“Dormi bene, custode dello scudo!”
L’umanità non potrebbe mai capire
Lo scudo rimarrà per sempre (per sempre…)
Solo una storia che è venuta da lontano
Così tante miglia e da tanti anni fa

Una storia che è venuta da lontano
Così tante miglia e da tanti anni fa
La leggenda dello scudo magico
L’elfo, il nano, l’uomo
Che portava con sé vera fede nel profondo
Era conosciuto da tutti come Scudodiquercia!

* traduzione inviata da Music-Freak11

Tags: - 114 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .