Orange Goblin – Orange Goblin

Orange Goblin (Il Folletto Arancione) è la traccia numero otto dell’album d’esordio degli inglesi Orange Goblin, Frequencies from Planet Ten, pubblicato il primo ottobre del 1997.

Formazione Orange Goblin (1997)

  • Ben Ward – voce
  • Pete O’Malley – chitarra
  • Joe Horri – chitarra
  • Martyn Millard – basso
  • Chris Turner – batteria
  • Duncan Gibbs – tastiere

Traduzione Orange Goblin – Orange Goblin

Testo tradotto di Orange Goblin degli Orange Goblin [Rise Above Records]

Orange Goblin

Come on, I wanna fly you away with me
Into the mystic third eye
We’ll reach the gates
when the sun goes down
And never ask ourselves why

‘Cos in the hope of discovery
Beneath the mountainous lair
Stretching the bounds of curiosity
We’ll find out what’s living there, oh yeah

My head’s not fact but it’s fiction
And in the back of my mind
There lives a creature of fantasy
The orange goblin we find

And so on the shards of
silver light we slide
Into the goblin’s domain
To find a world of deprivation
Amidst the torture and pain, oh yeah

Trapped here in the land of confusion
A prisoner to the diamond of night
Cocooned within my shell of creation
That hides me from the master of light,
alright, yeah

The ship of dreams sails into eternity
And sinks into the red lake of fire
A slave unto the goblin,
I lay down my sword
As the potion starts
to take me up higher, alright!

Il Folletto Arancione

Andiamo, voglio farti volare via con me
Attraverso il mistico terzo occhio
Noi raggiungeremo i cancelli
quando il sole scende
E non ci interrogheremo sul perchè

Perchè nella auspicio della scoperta
Sotto la grotta di montagna
Espandendo i confini della curiosità
Noi scopriremo che cosa ci vive dentro, oh sì

Il mio capo non è reale ma una finzione
E nell’ombra della mia ragione
Lì vive una creatura fittizia
Noi scopriamo il Folletto Arancione

E così noi scivoliamo sui
frammenti dell’argenteo bagliore
Nel dominio del folletto
Per cercare un mondo di deprivazione
Fra la tortura e il supplizio, oh sì

Intrappolati qui nella landa dello smarrimento
Un prigioniero al diamante della notte
Si avvolse dentro il mio involucro della creazione
Ciò mi copriva dal Maestro della luce,
certo, oh sì

Il veliero dei sogni salpa verso l’eternità
E affonda nel purpureo bacino di fiamme
Un servo nei confronti del Folletto,
getto la daga al suolo
Nel momento in cui la pozione
comincia a farmi sentire leggero, certo!

*traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 115 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .