Paragons of innocence – Savatage

Paragons of innocence (I paragoni dell’innocenza) è la traccia numero sette dell’undicesimo album in studio dei Savatage, The Wake of Magellan, pubblicato il 15 settembre del 1997.

Formazione Savatage (1997)

  • Zachary Stevens – voce
  • Jon Oliva – voce, tastiere
  • Al Pitrelli – chitarra
  • Chris Caffery – chitarra
  • Johnny Lee Middleton – basso
  • Jeff Plate – batteria

Traduzione Paragons of innocence – Savatage

Testo tradotto di Paragons of innocence (Jon Oliva, Paul O’Neill) dei Savatage [Atlantic]

Paragons of innocence

Day
Into night
Into day
Into I don’t know you anymore

But I stand
Where you say
Thinking all the time you planned it

You’ve been gone away too long
Leaving us to carry on
Though in truth you never tried
Just stepped back and watched the slide

Paragons of innocence
Questioning of your intent
Never quite sure what you meant
From the other side

Moments
on the carousel
Must admit we ride it well
And the horses never tell
All throughout the ride

That no one leaves
No one leaves
No one leaves…
Alive

Time
On my hands
Slips away
Till I just don’t feel it anymore

Thinking back
When I can
To the time when it began with
Bits of dreams all in a line
And somehow we missed the signs
That it all was never real
And in truth a fatal deal

Paragons of innocence
Questioning of your intent
Never quite sure what you meant
From the other side

Moments
on the carousel
Must admit we ride it well
And the horses never tell
All throughout the ride

No one leaves
No one leaves
No one leaves…
Alive

There always comes a time
When you do what you want to do
You know you shouldn’t do it
But you do it anyway
And when he had that time
When he knew what he wanted to
He quickly placed his order
Though he never
thought he’d pay

But the lines turned to lies
And the lies turned to tangles
And you’re pale as a cadaver
Though you think it doesn’t show
So you live with the lies
And the friends that it gathers
But somewhere in your heart you know you
Got to let it
Got to let it
Go

Paragons of innocence
Questioning of your intent
Never quite sure
what you meant
From the other side

Moments
on the carousel
Must admit we ride it well
And the horses never tell
All throughout the ride

No one leaves
No one leaves
No one leaves…
Alive

I paragoni dell’innocenza

Il giorno
Diventa notte
Poi ancora giorno
E io non ti riconosco più

Ma rimango
Dove mi hai detto di stare
Pensando che tu abbia programmato tutto

Sei stato via per troppo tempo
Per poter continuare a stare insieme
Anche se non hai mai provato a dire la verità
Hai solo fatto passi indietro

I paragoni dell’innocenza
Mettono in dubbio il tuo intento
Non sono mai stato molto sicuro di ciò che intendevi dire dall’aldilà

Abbiamo passato dei momenti
in cui sembrava di essere su una giostra
E devo ammettere che la cavalcavamo bene
E i cavalli non hanno mai parlato
Lungo tutta la corsa

Non ci hanno detto che nessuno se ne va
Nessuno se ne va
Nessuno se ne va…
Vivo

Il tempo
Scivola via
Dalle mie mani
E io non lo sento più

Ripenso
A quando potevo farlo
In quei momenti, quando tutto iniziava
I miei sogni erano stati fatti a pezzi
E in qualche modo abbiamo ignorato i segni
Che ci dicevano che niente è mai stato vero
Percepisco un patto fatale nella realtà

I paragoni dell’innocenza
Mettono in dubbio il tuo intento
Non sono mai stato molto sicuro di ciò che intendevi dire dall’aldilà

Abbiamo passato dei momenti
in cui sembrava di essere su una giostra
E devo ammettere che la cavalcavamo bene
E i cavalli non hanno mai parlato
Lungo tutta la corsa

Nessuno se ne va
Nessuno se ne va
Nessuno se ne va…
Vivo

Arriva sempre un momento
In cui fai ciò che vuoi fare
Sai che non dovresti farlo
Ma lo fai comunque
E quando lui aveva quel momento
Quando sapevo cosa voleva
Fece velocemente il suo ordine
Anche se non aveva mai avuto
intenzione di pagare

Ma le parole diventarono bugie
E le bugie diventarono grovigli
E sei pallida come un cadavere
Anche se pensi che non si veda
Vivi in mezzo a bugie
Anche se sei circondata da amici
Ma da qualche parte nel tuo cuore sai che
Devi lasciarlo
Devi lasciarlo
Andare

I paragoni dell’innocenza
Mettono in dubbio il tuo intento
Non sono mai stato molto sicuro
di ciò che intendevi dire
Dall’aldilà

Abbiamo passato dei momenti
in cui sembrava di essere su una giostra
E devo ammettere che la cavalcavamo bene
E i cavalli non hanno mai parlato
Lungo tutta la corsa

Nessuno se ne va
Nessuno se ne va
Nessuno se ne va…
Vivo

Tags: - 140 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .