Poor boy blues – Poison

Poor boy blues (Blues del ragazzo povero) è la quattordicesima e ultima traccia del terzo album dei Poison, Flesh & Blood pubblicato il 21 giugno del 1990.

Formazione Poison (1990)

  • Bret Michaels – voce
  • C.C. DeVille – chitarra
  • Bobby Dall – basso
  • Rikki Rockett – batteria
  • John Webster – tastiere

Traduzione Poor boy blues – Poison

Testo tradotto di Poor boy blues (Michaels, DeVille, Dall, Rockett, Webster) dei Poison [Atlantic]

Poor boy blues

My daddy said
“Son, don’t you come to me cryin’
Cause money don’t make you a happy man”
He said the grass is always greener
Any place except where you stand

He said some are born to win
And some born to lose
And sing them poor boy blues

Watch out

I’ve lived uptown, downtown
Lord I’ve lived everywhere
Almost drowned in the puddle
of my own sweat I swear
I believe it’s due time
I get my mansion in Bel Air

But I’m still singin’
those poor boy blues
Poor boy blues
You don’t know how I’m feeling baby
Until you’re wearing my shoes
Sure as I’m standing here
I got them poor boy blues

Friday night I get tanked up
And tossed in the local slam
At least I get three square meals
Until someone
gets me out of this jam
In the meanwhile all my green
Is going to Uncle Sam

But I’m still singin’
those poor boy blues
Poor boy blues
You don’t know how I’m feeling baby
Until you’re wearing my shoes
Sure as I’m standing here
I got them poor boy blues

Walk this dog

But I’m still singin’
those poor boy blues
Poor boy blues
You don’t know how I’m feeling baby
Until you’re wearing my shoes
Sure as I’m standing here
I got them poor boy blues

Blues del ragazzo povero

Mio padre ha detto
“Figliolo, non venire da me a piangere
perchè i soldi non fanno di te un uomo felice”
Diceva che l’era è sempre più verde in
qualsiasi posto tranne quello in cui ti trovi

Diceva che alcuni sono nati per vincere
e altri sono nati per perdere
e canta loro il blues del povero ragazzo

Attento

Ho vissuto nei quartieri per bene e in periferia
Signore, ho vissuto ovunque
sono quasi annegato nella pozzanghera
del mio stesso sudore, lo giuro
credo che sia giunto il tempo
di avere la mia villa a Bel Air

Ma sto ancora cantando
quel blues del povero ragazzo
Il blues del povero ragazzo
Tu non sai come mi sento, baby
finché non ti metti nei miei panni
Sicuro come sono qui che
Li ho avuti, blues del povero ragazzo

Venerdì sera, faccio rifornimento
e gettato nel locale concorso per artisti
Almeno ho tre pasti completi
fino a quando qualcuno
non mi tira fuori dalla jam session
Nel frattempo tutti i miei soldi
stanno andando allo Zio Sam

Ma sto ancora cantando
quel blues del povero ragazzo
Il blues del povero ragazzo
Tu non sai come mi sento, baby
finchè non ti metti nei miei panni
Sicuro come sono qui che
Li ho avuti, blues del povero ragazzo

Porta a spasso il cane

Ma sto ancora cantando
quel blues del povero ragazzo
Il blues del povero ragazzo
Tu non sai come mi sento, baby
finchè non ti metti nei miei panni
Sicuro come sono qui che
Li ho avuti, blues del povero ragazzo

Tags: - 98 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .