Punishment divine – Blind Guardian

Punishment divine (Punizione divina) è la traccia numero nove del settimo album dei Blind Guardian, A Night at the Opera, pubblicato il 4 marzo del 2002.

Formazione Blind Guardian (2002)

  • Hansi Kürsch – voce
  • André Olbrich – chitarra
  • Marcus Siepen – chitarra
  • Thomas Stauch – batteria

Traduzione Punishment divine – Blind Guardian

Testo tradotto di Punishment divine (Olbrich,Kürsch) dei Blind Guardian [Virgin]

Punishment divine

It’s warm and tender
but very soon it will turn cold
Shadows stare down from the walls
Out of the mist
it’s coming closer now
It never rains
it pours on me
So let the saints
Set up the courtyard,
the unpleasant cage
The obvious point is
I’m insane

Was I aware whom I has slain,
I fear I was:
The faceless
The nameless
The bush set on fire
No one ever dared to speak
“Shame on me, I don’t believe
The here and now Is all we’re living for”

Joyful it seems but
Then suddenly
By one false move
it’s blown away
Joyful it seems but
Then suddenly
Their voices cease it’s gone away
Vanished to the point of no return
Vanished to the point of no return

Witness my last breath
I do not regret
A word I’ve said
The strong will survive
The weak must die

And out of the mist
It’s coming closer now
Sinner and saints
The grateful slaves

Nature’s law instead
of God in heaven

From far beyond
I can hear them sing
I hear angels sing
Songs of innocence
I hear the angel sing

Despite the facts are clear
It cannot be,
what we can’t see
I must admit,
it sounds so sweet

Joyful it seems but
Then suddenly
By one false move
it’s blown away
Joyful it seems but
Then suddenly
Their voices cease it’s gone away
Vanished to the point of no return
Vanished to the point of no return

Angels sing
I hear angels sing
Can hear them sing
Far beyond I hear them sing
“It’s true, it’s true we don’t exist”
From far beyond I hear them sing
“It’s true it’s true we don’t exist”

Well we all know there’s no other side
It’s good and evil
I know right between,
there’s no borderline
This is the punishment divine

Surrounded by night,
I’ve been offered insight
There is none but the sin of pride
Am I wrong am I right?
Am I losing my sight?
Abandoning the superior mind

Joyful it seems but
Then suddenly
By one false move
it’s blown away
Joyful it seems but
Then suddenly
Their voices cease it’s gone away
Vanished to the point of no return
Vanished to the point of no return

Right away
Through the valleys grey
I will be gone)
Through the shapeless land
I walk alone
I will be gone, I’m left alone

Through the deepest void,
a blackened paradise
I will be gone
I walk alone, I’m left alone

Punizione divina

Il corpo è caldo e tenero
Ma presto diventerà freddo
Calano le ombre dalle mura
Esce della nebbia
Adesso si sta avvicinando
Non piove mai
Scroscia su di me
Quindi lasciate che i santi
Preparino il cortile
La sgradita gabbia
Ciò che è ovvio è
Che sono pazzo

Chi ho assassinato?
Ho paura di essere stato
Colui che non ha faccia
Colui che non ha nome
Il cespuglio infuocato di cui
Nessuno ha mai osato parlare
“Mi devo vergognare perché non credo?
L’ora e l’adesso sono tutto ciò per cui viviamo”

Sembra gioiosa
Ma poi, improvvisamente
Viene spazzata via
Da una mossa falsa
Sembra gioiosa
Ma poi, improvvisamente
Le loro voci si interrompono e se ne va
Svanisce nel punto di non ritorno
Svanisce nel punto di non ritorno

Questo è il mio ultimo respiro
Non rimpiango
Nessuna parola che ho detto
I forti sopravvivranno
E i deboli devono morire

Esce dalla nebbia
Adesso si sta avvicinando
I santi e i peccatori
Sono schiavi e felici di esserlo

La legge è dettata dalla natura,
non dal Dio in paradiso

Da lontano
Sento il loro canto
Sento gli angeli che cantano
Canzoni di innocenza
Sento un angelo che canta

Anche se i fatti sono chiari
Non può essere
E devo ammettere
Che ciò che non vediamo
Sembra così dolce

Sembra gioiosa
Ma poi, improvvisamente
Viene spazzata via
Da una mossa falsa
Sembra gioiosa
Ma poi, improvvisamente
Le loro voci si interrompono e se ne va
Svanisce nel punto di non ritorno
Svanisce nel punto di non ritorno

Gli angeli cantano,
sento gli angeli che cantano
Riesco a sentirli cantare
Da lontano, sento il loro canto
“È vero, è vero, non esistiamo”
Da lontano, sento il loro canto
“È vero, è vero, non esistiamo”

Bé, sappiamo tutti che l’aldilà non esiste
Il male e il bene esistono
E io sono nel mezzo
Dove non c’è un confine
Questa è la punizione divina

Sono circondato dalla notte
Mi è stato offerto di dare uno sguardo
E non c’è niente tranne il peccato d’orgoglio
Ho torto? Ho ragione?
Sto perdendo la vista?
Sto abbandonando la mentalità superiore

Sembra gioiosa
Ma poi, improvvisamente
Viene spazzata via
Da una mossa falsa
Sembra gioiosa
Ma poi, improvvisamente
Le loro voci si interrompono e se ne va
Svanisce nel punto di non ritorno
Svanisce nel punto di non ritorno

Adesso me ne andrò
Me ne andrò
Tra valli grigie
Nella terra che non ha forma
Camminerò da solo
Sarò andato, ormai sono solo

Nel vuoto più profondo
C’è un oscuro paradiso
Sarò andato
Camminerò da solo, ormai sono solo

Tags: - 182 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .