Re-connect – Anathema

Re-connect (Ri-collega) è la traccia numero quattro del quarto album degli Anathema, Alternative 4, pubblicato il 22 gennaio del 1998.

Formazione Anathema (1998)

  • Vincent Cavanagh – voce, chitarra
  • Duncan Patterson – basso, pianoforte
  • Daniel Cavanagh – chitarra, pianoforte, tastiere
  • Martin Powell – violino
  • Andy Duncan – batteria

Traduzione Re-connect – Anathema

Testo tradotto di Re-connect (V.Cavanagh) degli Anathema [Peaceville Records]

Re-connect

The fragments of connection died
Some things just won’t fade with time
Hide behind a transparent eye
You can’t see me but I can you…
Betray without a moment’s thought
Regret nothing
but getting caught
Your time has come and here I stand
Why should I hold out my hand to you…

I could never turn to you
Silenced by that look in your eye
Feel I’m slipping back again

Black cold night I toss
and turn I’m sinking, feel so
…drained
Shroud me, blind me, sick,
weak, empty, drag me
…into pain
I tried so hard,
don’t drown me,
bound to me,
self indulgently …crazed
Black as coal,
my sunken soul,
will it ever be… saved?

Come on and twist that knife again
Well I’d like to see you fucking try
Never going back again

An answer won’t come from me
Confront your own worst enemy
What does your mirror see
Is it time to face up to me?

Ri-collega

I frammenti del collegamento sono morti
Alcune cose non svaniranno con il tempo
Sono nascosto dietro un occhio trasparente
Tu non puoi vedermi ma io posso vederti…
Tradisco senza pensarci un momento
Non ho mai rimorsi,
tranne quando vengo scoperto
La tua ora è arrivata e io sono qua
Perché dovrei darti la mano?

Non potrei mai girarti le spalle
Sono zittito dallo sguardo dei tuoi occhi
Sento di stare scivolando via ancora una volta

Getto via la fredda e nera notte
e inizio ad annegare, mi sento così…
Prosciugato
Coprimi, accecami, sono malato,
debole, vuoto, gettami…
Nel dolore
Ci ho provato così duramente,
non annegarmi,
sei legato a me,
con indulgenza… sei impazzito
Nera come il carbone,
la mia anima affondata,
sarà mai… salvata?

Vieni e rigira quel coltello nella piaga
Ca##o, mi piacerebbe vederti provarci
Non torneresti indietro

Da me non uscirà una risposta
Affronta il tuo peggior nemico
Cosa vede il tuo specchio?
È ora di affrontarmi?

Tags: - 233 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .