Revelations – Iron Maiden

Revelations (Rivelazioni) è la traccia numero due del quarto album degli Iron Maiden, Piece of mind, pubblicato il 16 maggio 1983. Revelation, scritta da Bruce Dickinson, fa riferimento all’Apocalisse della Bibbia (Revelation nella Bibbia inglese).

Formazione Iron Maiden (1983)

  • Bruce Dickinson – voce
  • Adrian Smith – chitarra
  • Dave Murray – chitarra
  • Steve Harris – basso
  • Nicko McBrain – batteria

Traduzione Revelations – Iron Maiden

Testo tradotto di Revelations (Dickinson) degli Iron Maiden [EMI]

Revelations

“O God of Earth and Altar,
Bow down and hear our cry,
Our earthly rulers falter,
Our people drift and die,
The walls of gold entomb us,
The swords of scorn divide,
Take not thy thunder from us,
Take away our pride.”
[G.K. Chesterton]

Just a babe in a black abyss,
No reason for a place like this,
The walls are cold
and souls cry out in pain,
An easy way for the blind to go,
A clever path for the fools who know
The secret of the hanged man
the smile of his lips.

The light of the blind, you’ll see,
The venom tears my spine,
The eyes of the Nile are opening, you’ll see.

She came to me with a serpent’s kiss,
As the eye of the sun
rose on her lips,
Moonlight catches silver tears I cry,
So we lay in a black embrace,
And the seed is sown in a holy place
And I watched, and I waited for the dawn.

The light of the blind, you’ll see,
The venom that tears my spine,
The eyes of the Nile are opening, you’ll see.

Bind all of us together,
Ablaze with hope and free,
No storm or heavy weather
Will rock the boat you’ll see.
The time has come to close your eyes
And still the wind and rain,
For the one who will be king
Is the watcher in the ring.
It is You.
It is You.

Rivelazioni

Oh Dio della Terra e dell’Altare
inchinati ad ascoltare il nostro lamento
I nostri governanti terrestri vacillano
La nostra gente è persa e muore
Le mura d’oro ci seppelliscono
Le spade del disprezzo ci dividono
Non toglierci il tuo tuono
Ma elimina il nostro orgoglio.
[G. K. Chesterton]

Solo un bambino nell’abisso nero
Non c’è motivo per un luogo come questo
Le mura sono fredde
e le anime gridano di dolore
Una via facile da far seguire al cieco
Un sentiero sicuro per i folli che conoscono
Il Segreto dell’impiccato
il sorriso sulle sue labbra

Vedrai la luce dell’oscurità
Il veleno che lacera la mia spina dorsale
Gli occhi del Nilo si stanno aprendo, vedrai.

Lei venne a me con il bacio del serpente
Quando l’Occhio del Sole
spuntò sulle sue labbra
Il luce lunare riceve le mie lacrime d’argento
Dunque riposiamo nell’abbraccio nero
E il seme è piantato in un luogo sacro
E io ho guardato e ho atteso l’alba

Vedrai la luce dell’oscurità
Il veleno che lacera la mia spina dorsale
Gli occhi del Nilo si stanno aprendo, vedrai.

Uniscici tutti gli uni agli altri
Infiammaci di speranza e libertà
Nessuna tempesta o brutto tempo
Scuoterà la nave che vedrai
È venuto il tempo di chiudere gli occhi
E calmare il vento e la pioggia
Per colui che sarà Re
È colui che osserva nell’anello
Sei tu.
Sei tu.

Tags:, , - 4.632 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .