Rorke’s drift – Sabaton

Rorke’s drift è la traccia numero sei dell’ottavo album dei Sabaton, The Last Stand, pubblicato il 19 agosto del 2016. La battaglia di Rorke’s Drift fu uno scontro fra le truppe del Regno Unito e i guerrieri Zulu avvenuto fra il 22 e il 23 gennaio 1879 durante la guerra anglo-zulu. La difesa di Rorke’s Drift, avamposto britannico situato in Sudafrica vicino ad un guado naturale sul Buffalo River, seguì di poco la sconfitta britannica nella battaglia di Isandlwana. Centotrentanove soldati britannici difesero con successo la guarnigione contro un intenso assalto di quattromila-cinquemila guerrieri Zulu. Le soverchianti forze Zulu arrivarono vicinissime a sconfiggere le ridotte forze britanniche; ciononostante, i difensori riuscirono ad avere la meglio.

Formazione Sabaton (2016)

  • Joakim Brodén – voce
  • Chris Rörland – chitarra
  • Thobbe Englund – chitarra
  • Pär Sundström – basso
  • Hannes van Dahl – batteria

Traduzione Rorke’s drift – Sabaton

Testo tradotto di Rorke’s drift dei Sabaton [Nuclear Blast]

Rorke’s drift

News that came that morning told
that the main force had been slain
Chance for peace and justice gone
and all talks had been in vain
A prince had been offended
and he has gone the path of war
Now that 1500 men are dead
and the Zulu’s at the door

Zulus attack,
Fight back to back
Show them no mercy and
Fire at will
Kill or be killed
Facing, awaiting

A hostile spear,
A new frontier
The end is near
There’s no surrender
The lines must hold
their story told,
Rorke’s drift controlled

Later on that fateful day
as they head towards the drift
Stacking boxes, fortify,
preparations must be swift
Spears and shields of oxen
hide facing uniforms and guns
As the rifles fire, echoes higher,
(beating) like the sound of drums

Zulus attack,
Fight back to back
Show them no mercy and
Fire at will
Kill or be killed
Facing, awaiting

A hostile spear,
A new frontier
The end is near
There’s no surrender
The lines must hold
their story told,
Rorke’s drift controlled

1879, when a few held the line
Back to back, attack,
the dead are stacked
Where a last stand was made,
and the empire saved
Back to back, attack,
the dead are stacked

Rorke’s drift

Stamattina è arrivata la notizia che
le nostre armate sono state massacrate
Finita la possibilità di pace e giustizia
tutti i colloqui sono stati inutili
Un principe è stato offeso
e lui è sceso sul sentiero di guerra
Ora che 1500 uomini sono morti
e gli Zulù sono alle porte

Gli Zulù attaccano
Lottiamo spalla a spalla
Non mostriamoli nessuna pietà e
Fuoco a volonta
Uccidere o essere ucciso
Di fronte, in attesa

Una lancia ostile,
una nuova frontiera
la fine è vicina
Non c’è nessuna resa
Le linee devono tenere
la loro storia raccontata
Rorke’s Drift controllato

Più tardi in quel giorno fatale
mentre si dirigono attraverso il guado
Accatastando scatole, fortificando
i preparativi devono essere rapidi
Lance e scudi di pelle di bue
nascondono uniformi e fucili
Mentre i fucili sparano, echeggiano più forte
battendo come il suono dei tamburi

Gli Zulù attaccano
Lottiamo spalla a spalla
Non mostriamoli nessuna pietà e
Fuoco a volonta
Uccidere o essere ucciso
Di fronte, in attesa

Una lancia ostile,
una nuova frontiera
la fine è vicina
Non c’è nessuna resa
Le linee devono tenere
la loro storia raccontata
Rorke’s Drift controllato

1987, quando pochi riuscirono a resistere
spalla a spalla, attacco
i morti sono ammassati
dove fu fatta l’ultima resistenza
e salvato l’impero
spalla a spalla, attacco
i morti sono ammassati

Tags:, - 163 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .