Ruina Imperii – Sabaton

Ruina Imperii (La caduta dell’impero) è l’undicesima e ultima traccia del settimo album dei Sabaton, Carolus Rex pubblicato il 25 maggio del 2012. Il brano parla della tragica ritirata delle armate svedesi del gennaio 1719.

Formazione Sabaton (2012)

  • Joakim Brodén – voce
  • Rickard Sundén – chitarra
  • Oskar Montelius – chitarra
  • Pär Sundström – basso
  • Daniel Mullback – batteria
  • Daniel Mÿhr – tastiere

Traduzione Ruina Imperii – Sabaton

Testo tradotto di Ruina Imperii (Broden, Sundström) dei Sabaton [Nuclear Blast]

Ruina Imperii

Budet kom på en kall vinternatt
Carolus finns ej mer

Hemåt fränder

Över fjäll, genom bitande köld går marschen
De går med sänkta huvuden

Återvänder

Död, vänter Armfeldt och män
Död, kungens män, vänder hemåt igen

Fränder, bröder,
vår stormaktstid är över
Vårt rike blöder, fanan står i brand
Aldrig, aldrig, aldrig återvända
Svea stormaktstid till ända

Ambition och en strikt religion
Drev svensken uti krig

Hårda tider

För sitt land, tog han vapen i hand
Ett liv för rikets väl

Karoliner

Krig, givit allt vi förmår
Krig, dödens år, satt sitt spår,
vi består

Fränder, bröder,
vår stormaktstid är över
Vårt rike blöder, fanan står i brand
Aldrig, aldrig, aldrig återvända
Svea stormaktstid till ända

La caduta dell’impero

La voce arrivò una fredda notte d’inverno
il Re Carolus è morto

Verso casa compagni

Oltre le montagne, marciano col freddo puntente
a testa bassa

Stanno ritornando

La morte aspetta Armfeldt e i suoi uomini
Morte, gli uomini del re, tornano di nuovo a casa

Compagni, fratelli
siamo arrivati alla fine del nostro grande impero
il nostro regno sanguina, le bandiere bruciano
Mai, mai non ritornerà mai
La grande potenza svedese è giunta alla fine

Ambizione e una rigorosa religione
hanno portato la Svezia alla guerra

Tempi duri

Per il paese, imbracciò le armi
una vita per lo sviluppo del regno

Karoliner

Guerra, abbiamo dato tutto quello che avevamo
Guerra, anno di more, lascia il segno,
noi resistiamo

Compagni, fratelli
siamo arrivati alla fine del nostro grande impero
il nostro regno sanguina, le bandiere bruciano
Mai, mai non ritornerà mai
La grande potenza svedese è giunta alla fine

Tags:, - 767 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .