Runereader – Elvenking

Runereader (Colui che legge le rune) è la traccia numero cinque del sesto album degli Elvenking, Red Silent Tides pubblicato il 17 settembre del 2010.

Formazione Elvenking (2010)

  • Damna – voce
  • Rafahel – chitarra
  • Aydan – chitarra
  • Gorlan – basso
  • Zender – batteria
  • Lethien – violino

Traduzione Runereader – Elvenking

Testo tradotto di Runereader (Aydan) degli Elvenking [AFM]

Runereader

Along the winding road
Into the storm
Far away from home
Rain washes away
The tokens gathered through life
Where the snow’s covering all around
In a silence painted white
Where nobody can recall
Your face at first sight

Read the lines that no one reads
They are written everywhere
See the things that no one can see
Things that God forbids
There where runes
Can still be called
Under thirteen Moons of Fall
Magic, Spirits and a Sunset
Reader of the runes

Through an archway of branches I ride
Like a ghost haunted by Love
Dragging all my sins
Into another eve of strife
All the loved ones
I have then belonged to
Fade in this dark lake
Like the Night dies
And at Dawn returns to life

Read the lines that no one reads
They are written everywhere
See the things that no one can see
Things that God forbids
There where runes
Can still be called
Under thirteen Moons of Fall
Magic, Spirits and a Sunset
Reader of the runes

Read the lines that no one reads
They are written everywhere
See the things that no one can see
Things that God forbids
There where runes
Can still be called
Under thirteen Moons of Fall
Magic, Spirits and a Sunset
Reader of the runes

Colui che legge le rune

Lungo la strada tortuosa
Nella tempesta
Molto lontano da casa
La pioggia lava via
I simboli raccolti attraverso la vita
Dove la neve sta ricoprendo tutt’attorno
In un silenzio dipinto di bianco
Dove nessuno riesce a ricordare
Il tuo viso a prima vista

Leggi i versi che nessuno legge
Sono scritti ovunque
Guarda le cose che nessuno riesce a vedere
Le cose che Dio proibisce
Là, dove le rune
Possono ancora essere chiamate
Sotto tredici Lune d’Autunno
Magia, Spiriti e un Tramonto
Colui che legge le rune

Attraverso un’arcata fatta di rami, cavalco
Come uno spettro tormentato dall’Amore
Trascinando tutti i miei peccati
In un’altra vigilia di conflitto
Tutte le persone amate
Alle quali allora sono appartenuto
Svaniscono in quest’oscuro lago
Come muore la Notte
E all’Alba torna in vita

Leggi i versi che nessuno legge
Sono scritti dovunque
Guarda le cose che nessuno riesce a vedere
Le cose che Dio proibisce
Là, dove le rune
Possono ancora essere chiamate
Sotto tredici Lune d’Autunno
Magia, Spiriti e un Tramonto
Colui che legge le rune

Leggi i versi che nessuno legge
Sono scritti dovunque
Guarda le cose che nessuno riesce a vedere
Le cose che Dio proibisce
Là, dove le rune
Possono ancora essere chiamate
Sotto tredici Lune d’Autunno
Magia, Spiriti e un Tramonto
Colui che legge le rune

* traduzione inviata da Music-Freak11

Tags: - 134 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .