S.Y.L. – Strapping Young Lad

S.Y.L. (Un giovane ragazzotto robusto) è la traccia che apre l’album d’esordio degli Strapping Young Lad, Heavy as a Really Heavy Thing pubblicato il 4 aprile del 1995.

Formazione Strapping Young Lad (1995)

  • Devin Townshed – voce, chitarra
  • Adrian White – batteria

Traduzione S.Y.L. – Strapping Young Lad

Testo tradotto di S.Y.L. (Townsend, White) degli Strapping Young Lad [Century]

S.Y.L.

I am the coming of a new age
Past your shit by far
I was a puzzle in your sick life
But will never be a piece anymore
Because I worked through
your fucking bullshit
And I worked through your fucking lies
Now I’m working on the edge

With a thousand times the stress
So I can damn
you down to size

I worked in your
fucking warehouse

I worked in
your fucking dream
I worked on the edge
of the product community

And found that
nothing’s what it seemed
I fucking hate you!
I fucking hate you!
I fucking hate you!
I fucking hate you!
I fucking hate you!
I fucking hate you!
I fucking hate you!

Devy worked
in the corner of the piss yard
Bored and plagued by pain
Devy got a taste
of the corporate community
And never went back again

I worked
for you fucking bastards
I worked for your fucking lies
I went and pissed away
too may fucking opportunities
To try and make
you fuckers feel right
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!
And I fucking hate you!

I am the coming of a new age
Stained, we still stand tall
I am the coming of a new age
And I will never fall
I bear the questions of a new time
Seen but never heard
I’ve seen the comings of a new time, get ready
‘Cause here it comes!

Pushing your incompetence
And racial views aside,
And never now,
Until death again
Is there anywhere to hide

It starts here, my friends
My brothers and sisters
The courage, to show what is brave,
and not to be weakened
To stand it through, by any length

To look into the eyes
And have the strength of men
who say, “fuck you!”
I won’t do what you tell me
“Fuck you!”
I don’t care who you are
“Fuck you!”
I’ll never stop believing!
“Fuck you!”

Of the remorse
that isn’t pushed into a hole
Waiting now, and packing down
Into the open spaces
we must go and not be frightened
As children we came
As children we go
So never look behind you,
never look behind…
“fuck you!”
It isn’t a decision
“Fuck you!”
It’s a sign of greater things
“Fuck you!”
And a loss will never matter
“Fuck you!”

I am the coming of a new age
Stained, we still stand tall
I am the coming of a new age
And I will never fall
I bear the questions of a new time
Seen but never heard
I’ve seen the comings of a new time, get ready
‘Cause here it fucking comes

Un giovane ragazzotto robusto

Io sono la novità di questa nuova epoca
Lontano dalla vostra merda di una volta
Ero un rompicapo nella vostra vita malata
Ma mai diverrò un fossile di questi tempi
Perchè mi sono dato da fare
nelle vostre fottute stronzate
E mi sono districato nelle tue fottutissime bugie
E sto funzionando ormai prossimo al limite

Un migliaio di volte con lo stress
Così Io posso spezzarvi
le dannatissime gambe per pareggiare l’altezza

Ho sudato sette camicie
nel vostro fottuto magazzino

Ho svolto i miei compiti
nei tuoi fottutissimi sogni
Ho funzionato sino al limite
della comunità di produzione

E ho scoperto che
nulla era ciò che sembrava
Vi odio ca##o!
Vi odio ca##o!
Vi odio ca##o!
Vi odio ca##o!
Vi odio ca##o!
Vi odio ca##o!
Vi odio ca##o!

Devy si spaccava la schiena
nell’angolo del cesso
Annoiato e straziato dalla fatica
Devy ebbe solo un assaggio
della comunità aziendale
E mai più vi fece ritorno

Ho adoperato il mio ingegno
per voi fottuti bastardi
Ho faticato per le vostre fottutissime bugie
Sono venuto e ho buttato
nel cesso troppe probabili fottute opportunità
Per fare quello che potevo
e farvi sentire retti, stronzi
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!
E vi odio ca##o!

Io sono la novità di questa nuova epoca
Macchiato, ancora ci rizziamo in piedi
Io sono la novità di questa nuova epoca
E mai decadrò
Io sostengo gli interrogativi di un nuovo ciclo
Visto ma mai udito
Ho visto le novità di un nuovo ciclo, preparatevi
Perchè è qui!

Schiacciando le vostre imperizie
E le vostre recondite opinioni razziali,
E mai di adesso,
Finchè un’altra volta la morte
Ѐ lì dovunque per celarsi

Qui si genera, amici miei
Fratelli e Sorelle tutti
La temerarietà, per mostrare cosa è impavido,
e cosa sta per essere consumato
Per ergersi attraverso, senza lunghezza alcuna

Per guardare dritto negli occhi
E avere l’audacia di uno uomo
che esclama, “fottetevi!”
Non voglio compiere ciò che mi ordinate
“Fottetevi!”
Non mi interessa per niente chi siete
“Fottetevi!”
Mai cesserò di crederci!
“Fottetevi!”

Del rimorso che
non è stato gettato in alcun pertugio
Attendendo ora, e impacchettando
Negli spazi aperti
dobbiamo librarci e non esserne spaventati
Veniamo come bambini
Andiamo come bambini
Allora non guardatevi mai indietro,
non guardatevi mai indietro…
“Fottetevi!”
Non è un’obbligo
“Fottetevi!”
Ѐ segno di un grande avvenimento
“Fottetevi!”
E mai la rovina avrà importanza
“Fottetevi!”

Io sono la novità di questa nuova epoca
Macchiato, ancora ci rizziamo in piedi
Io sono la novità di questa nuova epoca
E mai decadrò
Io sostengo gli interrogativi di un nuovo ciclo
Visto ma mai udito
Ho visto le novità di un nuovo ciclo, preparatevi
Perchè è qui!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 172 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .