Sanctuary – Korn

Sanctuary (Santuario) è la traccia numero sette del decimo album dei Korn, The Path Of Totality, pubblicato il 6 dicembre del 2011.

Formazione Korn (2011)

  • Jonathan Davis – voce
  • James “Munky” Shaffer – chitarra
  • Fieldy Arvizu – basso
  • Ray Luzier – batteria

Traduzione Sanctuary – Korn

Testo tradotto di Sanctuary (Davis, Sean Casavant) dei Korn [Roadrunner]

Sanctuary

A slap in the face, it is endowed
The light of my life
is put out somehow
I’m lying in pieces of emotions you control
You’re feeding my sympathy
the lie unfolds

Feeling this hostility, I pray
Begging, make this evil go away
Coveting the things I only fear
Building my sanctuary
of blood and tears

The lines that I traced
Around the scars they swell
Implant with a sedative
To numb this spell

I’m lying in pieces of emotions you control
You’re feeding this cancer
it’s taken hold

Feeling this hostility, I pray
Begging, make this evil go away
Coveting the things I only fear
Building my sanctuary
of blood and tears

Feeling animosity
When no one else is around
Blindly, I scream into the air
Eating my heart off the ground

Feeling this hostility, I pray
Begging, make this evil go away
Coveting the things I only fear
Building my sanctuary
of blood and tears

GROOOOOUUUUUUND!

Santuario

Uno schiaffo sulla faccia, ben dotato
La luce della mia vita
è messa fuori, in qualche modo
Giacio in pezzi di emozioni che controlli
Stai cibando la mia compassione,
la menzogna sta uscendo

Provando questa ostilità, prego
Implorando, fa che il male vada via
Bramo solo le cose che temo
Costruisco il mio santuario
con sangue e lacrime

La linea che ho tracciato
Intorno alle ferite che si gonfiano
Impiantate con un sedativo
Per stordire questo incantesimo

Giacio in pezzi di emozioni che controlli
Stai cibando questo cancro
Ha preso possesso

Provando questa ostilità, prego
Implorando, fa che il male vada via
Bramo solo le cose che temo
Costruisco il mio santuario
con sangue e lacrime

Provo animosità
Quando non c’è nessuno in giro
Ciecamente, urlo verso l’aria
Mangiando il mio cuore fuori quota

Provando questa ostilità, prego
Implorando, fa che il male vada via
Bramo solo le cose che temo
Costruisco il mio santuario
con sangue e lacrime

TEEEEERRRRRAAAAA!

* traduzione inviata da El Dalla

Tags: - 135 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .