Serial Killer – Rage

Serial killer (Assassino seriale) è la traccia numero cinque del ventunesimo album in studio dei Rage, 21, pubblicato il 24 febbraio del 2012. Nel brano sono citati alcuni dei più famosi serial killer della storia.

Formazione Rage (2012)

  • Peter “Peavy” Wagner – voce, basso
  • Victor Smolski – chitarra
  • André Hilgers – batteria

Traduzione Serial killer – Rage

Testo tradotto di Serial killer (Smolski, Wagner) dei Rage [Nuclear Blast]

Serial killer

Jeffrey Dahmer, Ted Bundy
Jack the Ripper guiding me
When you laughed I had to cry
As you tread me, so shall I

Cut ’till you bleed,
that’s what I need
I eat you alive and then
I will watch when you die

The fading light
brings up a summer’s night
Hot is the city here,
I sit and drink my beer
I feel a need come with my inner heat
Soon I’ll be out again,
out to release my pain

Lady of sin, come, let me in

Yes, I, I’m killing you serial
And I, I chop off my victims heads
Yes I, I’m killing you serial, I’m serious
And I will find myself in good company
‘Cause man is a killer, oh can’t you see

Peter Kürten, John Christie
And Fritz Haarmann inspiring me
You have stomped all over me
What you’ve built, this will be me

I want no sex, just chainsaw your legs
I love when you scream and then
I will watch your blood stream

I’m like a slave,
a servant of the grave
There is an inner voice,
leaving me not a choice
I’m deaf and blind,
in my distorted mind
No room for empathy,
a monster I must be

Drowning in blood, now I am god

Assassino seriale

Jeffrey Dahmer, Ted Bundy e
Jack lo squartatore mi guidano
Quando ridevi io ho dovuto gridare
mentre mi seguivi, cosi

ti taglierò fino a che sanguini
di questo ho bisogno
Ti mangerò viva e poi
ti guarderò mentre muori

La luce del tramonto
introduce una sera d’estate
Fa caldo in città,
mi siedo a bere la mia birra
Sento un bisogno venire dall’interno
presto sarò fuori
per dar sfogo al mio dolore

Signora del peccato, andiamo, fammi entrare

Si, sei una delle mie tante vittime
e io taglio le teste delle mie vittime
Si, sei una delle mie tante vittime, sono serio
E mi ritrovo in buona compagnia
perchè l’uomo è un assassino, oh non capisci?

Peter Kurten, John Christie
E Fritz Haarmann mi danno l’ispirazione
Sei passato sopra di me
quello che hai costruito, sarà mio

Non voglio sesso, solo segarti le gameb
Mi piace quando urli e poi
guardare il tuo sangue scorrere

Sono come uno schiavo,
un servo della morte
C’è una voce interiore,
che non mi lascia scelta
Sono sordo e cieco,
nella mia mente distorta
Non c’è spazio per l’empatia, 
devo essere un mostro

Annegare nel sangue, ora io sono Dio

Tags:, - 113 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .