Serv Asat – Otep

Serv Asat (L’arte salva) è la traccia numero undici del quarto album degli Otep, Smash The Control Machine, pubblicato il 18 agosto del 2009. Il titolo è un anagramma della frase “Art Saves” (come il titolo del primo album).

Formazione Otep (2009)

  • Otep Shamaya – voce
  • Rob Patterson – chitarra
  • “Evil” J. McGuire – basso
  • Mark “Moke” Bistany – batteria

Traduzione Serv Asat – Otep

Testo tradotto di Serv Asat (Shamaya) degli Otep [Victory]

Serv Asat

To exterminate the plague
Coiling my brain

I put the pen to the pad
Until the madness drains

Cuz words are colossal
Aggressive not docile

Infectious like a brothel
No need to get hostile

Calling all apostles
United we stand

They bleeding out they nostrils
I’m wicked with hands

Throwing vicious combinations
Witness devastation

I just fucked your soul
Annihilation

Feel the sensation
Tickle & grow

Spreading over your mind
& taking control

A noble savage on a rampage
War is all that I know

Feeding hungry heads
Defeating all your heros

Art saves
Make the pain
A weapon you can use

Art saves
Make the pain
A weapon you can use

From the moment I wake
It rains grenades

So I scribble on the page
& reality fades

I walk the scottish moors
With pagans on forest floors

Test the sacraments
& conjure up thunderstorms

I hunt with Cernunnos
& dance with satyrs

Conquer Rome in a day
& battle armored invaders

Infested with ticks
This existence is shit

All these traitors in the trees
While the napalms drips

Words burn their lips
Like old roach clips

Holy as I
Infected by this

Art saves
Make the pain
A weapon you can us

Art saves
Make the pain
A weapon you can use

Serv
Asat

I liberate the devils in my head
Through the paragraphs crafted by my pen

These demons drip on the page
My blind multi-eyed children of rage

I coulda took a bat to the back of his head
Or dropped a napalm bomb
on the bed as she slept

But I split
& wrote it down instead

At least now you know
Who you’re fucking with

I’m sick
But I’m free

You’re weak
& I’m built for the siege

(burn)

Serv asat

Art saves
Make the pain
A weapon you can use

Art saves
Make the pain
A weapon you can use

Serv
Asat

Serv
Asat

L’arte salva

Per sterminare la piaga
Avvolgo il mio cervello

Metto la penna nel rilievo
Finchè prosciuga la pazzia

Perchè le parole sono colossali
Aggressive, non docili

Infetto come un bordello
Non ho bisogno di essere ostile

Chiamando tutti gli apostoli
Rimarremo uniti

A loro sanguinano le narici
Sono perfida con le mani

Butto combinazioni viziose
Testimonianza devastata

Ho solo scopato la tua anima
Annientamento

Senti la sensazione
Solletica e cresce

Diffonde su tutta la mente e
Prende il controllo

Un selvaggio nobile su tutte le furie
Conosco solo la guerra

Sfamando teste affamate
Sconfiggo tutti i tuoi eroi

L’arte salva
Crea il dolore
Un’arma che puoi usare

L’arte salva
Crea il dolore
Un’arma che puoi usare

Dal momento in cui mi alzo
Piovono granate

Allora scarabocchio la pagina e
Svanisce la realtà

Cammino sulle brughiere scozzesi
Con pagani nei pavimenti forestali

Controlla i sacramenti ed
Evoca i temporali

Perseguito Cernunnos* e
Ballo con i satiri

Conquisto Roma in un giorno e
Affronto gli invasori armati

Infestati da zecche
Questa esistenza è una merda

Tutti questi traditori negli alberi
Mentre piovono napalm

Le parole bruciano le loro labbra
Come vecchi scarafaggi taglienti

Santa come me
Infettata da questo

L’arte salva
Crea il dolore
Un’arma che puoi usare

L’arte salva
Crea il dolore
Un’arma che puoi usare

Serv
Asat

Ho liberato i diavoli dalla mia testa
Lungo i paragrafi scritte dalla mia penna

Questi demoni piovono sulla pagina
I miei bambini ciechi con tanti occhi della rabbia

Potrei prendere un pipstrello dietro la sua testa o
Sganciare una bomba al napalm
nel letto mentre dorme

Ma, invece, ho diviso e
L’ho scritto

Almeno adesso saprai
Con chi stai fottendo

Sono malata
Ma libera

Sei debole e
Sono costruita per l’assedio

(Brucia)

Serv asat

L’arte salva
Crea il dolore
Un’arma che puoi usare

L’arte salva
Crea il dolore
Un’arma che puoi usare

Serv
Asat

Serv
Asat

* traduzione inviata da El Dalla

* Nella mitologia celtica, Cernunnos era lo spirito divinizzato degli animali maschi cornuti, specialmente dei cervi, un dio della fecondità, degli animali e della natura selvaggia. Come “Dio Cornuto”, Cernunnos fu una delle numerose divinità simili presenti in molte culture antiche. È associato alla figura Oltretombale del Dis Pater.

Tags: - 37 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .