A shrine to madness – The Black Dahlia Murder

A shrine to madness (Un tempio per la follia) è la traccia che apre il quinto album dei The Black Dahlia Murder, Ritual, pubblicato il 17 giugno del 2011. Il brano parla della notte di Halloween, proveniente dalla tradizione celtica della festa di Samhain.

Formazione The Black Dahlia Murder (2011)

  • Trevor Strnad – voce
  • Brian Eschbach – chitarra
  • Ryan Knight – chitarra
  • Ryan “Bart” Williams – basso
  • Shannon Lucas – batteria

Traduzione A shrine to madness – The Black Dahlia Murder

Testo tradotto di A shrine to madness (Strnad) dei The Black Dahlia Murder [Metal Blade]

A shrine to madness

Let us go out this evening
for pleasure
for the night is still young
Let us dance skeletally
The chill of the autumn is stirring in me

Let us rape
Let us murder
A night to sate thine perverted desires
A night on which to watch them die
To see the life whisked from the inside

A night so black as Satan’s hide
When we ghouls do come alive
When the masks of mockery
Shall disguise our wicked eyes

To the death of all
Celebrate the empty breath of fall
The thirty-one will not go silent
So long as evil doth
dwell in man

Devil’s night was a scorcher
But on this eve we bring hell

Here in the season of the dead
Sanity hangs by a thread
We’re descendants of the dark
Give us back our one true love

Manifest all hallows’ eve
Samhain grim,
our one true love
No, you shan’t kill Halloween
For we’ve bore
it in our blood

Embrace ye the brown leafed vertigo
For this undead night
We have sold our souls
Hoist ye this black flag of blasphemy
Lift high this emblem of hate

Returns the Jack of lantern’s smile
On this holiday
For the defiled
Shed the thorned binds of Christ’s denial
And son, let the devil in

“Cultus diabolous
Laus ut flamma
Cultus obscurum
Amplexus fatum”

Rejoice now ye, hellions of Earth
A glimpse of a future not far
When the dark one is said to return
Blackening this planet with ire

Let us rape
Let us murder
A night to sate thine
perverted desires
A thrill that cannot be quantified
To warm one’s hands
Upon arson’s fires

May the spoils of this evening
Rot our teeth to the gums
May the treats of our enemies
Sever their lying tongues

Here in the season of the dead
Sanity hangs by a thread
We’re descendants of the dark
Give us back our one true love

Manifest all hallows eve
Samhain grim
our one true love
No, you shan’t kill Halloween
For we’ve bore
it in our blood
In our blood!

Un tempio per la follia

Lasciateci uscire questa sera
per il gusto del piacere
Poiché giovane è ancora la notte
Lasciateci scheletrici danzare
Il gelo dell’autunno si sta in me entusiasmando

Lasciateci violentare
Lasciateci trucidare
Una notte per saziare le vostre perverse brame
Una notte in cui osservarli perire
Per scorger la vita contorcersi dentro

Una notte buia al pari della pelle di Satana
Quando noi demoni saprofagi diveniam vivi
Quando le maschere della derisione
Dovranno  velare i nostri iniqui occhi

Per la morte di tutti
Celebrate il vacuo respiro dell’autunno
Il trentuno non passerà tacito
Per tanto tempo quanto il male
ha dimorato nell’uomo

La notte del diavolo era torrida
Sebben in questa vigilia noi portiam l’inferno

Qui durante la stagione dei morti
La purezza pende da un filo
Noi siam discendenti delle tenebre
Ridateci il nostro unico vero amore

Rivelate la vigilia d’ognissanti
La lugubre Samhain,
il nostro unico vero amore
No, voi non dovrete uccidere Halloween
Poiché noi lo abbiam
sostenuto nel nostro sangue

Abbracciate voi la bruna vertigine sfogliata
Per questa notte non morta
Noi abbiam venduto le nostre anime
Innalzate voi questo nero vessillo di blasfemia
Sollevate in alto questo emblema d’odio

Ritorna il sorriso di Jack della lanterna
In queste vacanze
Per il contaminato
Muta gli spinosi lacci del rifiuto di Cristo
E figliolo, lascia che il diavolo penetri in te

“Culto del diavolo
Elogio per la fiamma
Culto oscuro
Abbraccio della sorte”

Illuminate voi ora di letizia, maligni della Terra
Uno sguardo in un avvenire non così lontano
Quando si dice che tornerà l’oscuro prescelto
Macchiando questo pianeta con l’ira

Lasciateci violentare
Lasciateci trucidare
Una notte per saziare
le vostre perverse brame
Un fremito che non può esser quantificato
Per scaldar le mani del prescelto
Sopra i fuochi delle pire

Possano i bottini di questa sera
Decomporre i nostri denti sino alle gengive
Possano le delizie dei nostri nemici
Recider le loro lingue a penzoloni

Qui durante la stagione dei morti
La purezza pende da un filo
Noi siam discendenti delle tenebre
Ridateci il nostro unico vero amore

Rivelate la vigilia d’ognissanti
La lugubre Samhain,
il nostro unico vero amore
No, voi non dovrete uccidere Halloween
Poiché noi lo abbiam
sostenuto nel nostro sangue
Nel nostro sangue!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 64 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .