Sing in silence – Sonata Arctica

Sing in silence (Canta in silenzio) è la traccia numero undici del secondo album dei Sonata Arctica, Silence, pubblicato il 21 giugno del 2001.

Formazione Sonata Arctica (2001)

  • Tony Kakko – voce
  • Jani Liimatainen – chitarra
  • Marko Paasikoski – basso
  • Tommy Portimo – batteria
  • Mikko Härkin – tastiera

Traduzione Sing in silence – Sonata Arctica

Testo tradotto di Sing in silence (Kakko) dei Sonata Arctica [Century]

Sing in silence

You were daddy’s girl nice and sweet
Never in trouble mommy’s honey
Little child who just couldn’t see
The pressure from her so called friends
Was simply too much

The monkey slowly climbed on her back
Offering an aid for her pain
Giving love and care
No-one cared, no-one cared…

Fragile like a rose on the snow
Eating all your strength and your money
Walking in the shade day and night
Never letting sunshine
in your eyes like before

Cannot shake the monkey off your back
Did I see a spark on your eye
Was it just the last light of hope
That died, hope that died

“Forgive me, Father, my daily sin…”

How can I forgive you, never leave you
You know that if you live like, you will die like
Haven of emotion, mournful ocean
Heiress of the evening sings in silence

“I need to have now,
my daily sin…”

For all your life I prayed for time
To show you where the light lies
Now this is the end
One rose for the memory of the innocence…

“I know, my Father, I cannot win…”

Never will forgive you, never leave you
You know that if you live like, you will die like
How can I erase your pain and aid you
When Death wants to kiss you
and you want kiss him back…

Canta in silenzio

Eri la figlia di papà  dolce e carina
La cocca di mamma mai in difficoltà
Piccola bambina che non poteva proprio vedere
Che la pressione dei suoi così chiamati amici
Era semplicemente troppa

Lentamente scopri la droga
che offriva un aiuto per il suo dolore
Dandole amore e cura
Nessuno era interessato, nessuno era interessato

Fragile come una rosa sulla neve
Mangiando tutta la tua forza e i tuoi soldi
Camminando nell’ombra giorno e notte
Senza mai lasciar entrare la luce del sole
nei tuoi occhi come prima

Non puoi uscirne
Ho forse visto una scintilla nel tuo occhio
Era proprio l’ultima luce di speranza
Che è morta, la speranza che è morta

“Perdonami, Padre, il mio peccato quotidiano'”

Come posso perdonarti, mai lasciarti
Sai che se tu vivi così, morirai così
Paradiso di emozione, oceano di dolore
Ereditiera della sera canta in silenzio

“Ho bisogno di averlo adesso,
il mio peccato quotidiano'”

Per tutta la tua vita, ho pregato perchè il tempo
Ti mostrasse dove riposa la luce
Adesso è la fine
Una rosa per la memoria dell’innocenza…

“Lo so, Padre, non posso vincere…”

Non ti perdonerò mai, non ti lascerò mai
Sa che se tu vivi così, morirai così
Come posso cancellare il tuo dolore e aiutarti
Quando la Morte vuole baciarti
e tu vuoi ricambiare il suo bacio…

Tags: - 1.139 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .