Somewhere close to you – Sonata Arctica

Somewhere close to you (Da qualche parte vicino a te) è la traccia numero quattro del settimo album dei Sonata Arctica, Stones Grow Her Name, uscito il 18 maggio del 2012.

Formazione Sonata Arctica (2012)

  • Tony Kakko – voce
  • Elias Viljanen – chitarra
  • Marko Paasikoski – basso
  • Tommy Portimo – batteria
  • Henrik Klingenberg – tastiere

Traduzione Somewhere close to you – Sonata Arctica

Testo tradotto di Somewhere close to you (Kakko) dei Sonata Arctica [Nuclear Blast]

Somewhere close to you

Hold me when I’m standing
When I’ve fallen, we’re disbanding
You are so goddamn beautiful, but
Unstable, your joke got old

Sick one trick pony
You fed my fire,
Now I’m rising ever higher
And the red ripples multiply as
Reflections rise from the sea

From the sea

Take away the pain inflected on me
The hunger you’re letting me feed
I bleed my rust on the roses
That once have chained us, me to you
Your dying love is a rose
I will bury somewhere close to you

When we are dancing
I hear worlds, you’re still fading
I feel safe, yet unsatisfied
Soaked in trance and disgrace

You are so jaded, keep me sedated
With your nonsense, deeds and phrases
And if suns still set in your eyes
You get to see my face glow

Take away the pain inflected on you
The hunger you’re letting me feed
Bleed my rust on the roses
That once have chained us, me to you
Your dying love is a rose
I will bury, somewhere close to you

You, bleed your rust on the roses
That once have chained us, me to you
Your dying love is a rose
I will bury somewhere close to you

I bleed my rust on the roses
That once have chained us, me to you
Your dying love is a rose
I will bury somewhere close to you

Da qualche parte vicino a te

Tienimi quando sono in piedi
Quando sono caduto, siamo dispersi
Sei così dannatamente bella, ma
instabile, il tuo scherzo è diventato vecchio

Stufo di uno stupido pony
tu alimenti il mio fuoco
adesso mi sto levando sempre più in alto
e le rosse increspature si moltiplicano mentre
i riflessi salgono dal mare

Dal mare

Allontana il dolore modulato su di me
La fame che tu mi stai nutrendo
Ho sanguinato la mia ruggine sulle rose
che una volta ci incatenavano, io e te
Il tuo amore morente è una rosa
che seppellirò da qualche parte vicino a te

Quando balliamo
io sento dei mondi, tu stai ancora svanendo
Mi sento al sicuro, ancora insoddisfatto
Fradicio in stato ipnotico e nella disgrazia

Tu sei così stanca, mantienimi sedato
Con le vostre sciocchezze, opere e frasi
e se i soli tramontano ancora nei tuoi occhi
potrai vedere la mia faccia illuminata

Allontana il dolore modulato su di me
La fame che tu mi stai nutrendo
Ho sanguinato la mia ruggine sulle rose
che una volta ci incatenavano, io e te
Il tuo amore morente è una rosa
che seppellirò da qualche parte vicino a te

Tu, hai sanguinato la tua ruggine sulle rose
che una volto ci incatenavano, tu ed io
il tuo amore morente è una rosa
che seppellirò da qualche parte vicino a te

Ho sanguinato la mia ruggine sulle rose
che una volta ci incatenavano, io e te
Il tuo amore morente è una rosa
che seppellirò da qualche parte vicino a te

Tags: - 665 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .