Spellbreaker – Candlemass

Spellbreaker (Colui che pronuncia incantesimi) è la traccia numero otto dell’ottavo album omonimo dei Candlemass, pubblicato il 3 maggio del 2005.

Formazione Candlemass (2005)

  • Messiah Marcolin – voce
  • Mats Mappe Björkman – chitarra
  • Lars Johansson – chitarra
  • Leif Edling – basso
  • Jan Lindh – batteria

Traduzione Spellbreaker – Candlemass

Testo tradotto di Spellbreaker (Edling) dei Candlemass [Nuclear Blast]

Spellbreaker

Walking ‘round and ‘round in circles
Locked inside himself
The funny farm where
he can’t hurt us
Or what we all believe
Mute and deaf with no obsessions
A broken watch he got
He’s the one that got no questions
Not a word to breathe

And there you see that he flies
Across the room like a swan
The colours sparkle and change
Stars are born ‘round a flashing sun

Then it all just stopped,
the temperature it dropped
It was so quiet
I couldn’t hear the sound of grief no more
We walked into the room,
the small and padded room
I looked down on the man
that laid crying on the floor

The mother of life is a whore

Always drooling walking backwards
Never dries his tears
Come and see the man of miracles
But please don’t come so near
Writing wierd stuf slow and patient
I think it’s something deep
Then he tries some levitation
Before he disappears

A rainy day you
too might meet him
Give him mercy please
It won’t be long until
we’ll need him
And all that’s beautiful
If he speaks the world will tremble
A dream of love we’ll see
He’s our all the cosmic centre
We are spinning ‘round

Colui che pronuncia incantesimi

Sta camminando in cerchio
È rinchiuso dentro se stesso
È nella divertente fattoria da dove
lui non può farci male
O almeno è ciò che noi crediamo
È sordomuto e non ha ossessioni
Ha un orologio rotto
È la persona che non fa domande
Non dice mai una parola

Guarda, sta volando
Attraverso la stanza, come un cigno
I colori mutano e cambiano
Le stelle sono nate attorno ad un sole accecante

Poi tutto si è fermato,
la temperatura è calata
Era tutto così calmo,
non sentivo più il suono della tristezza
Siamo entrati nella stanza,
la stanza piccola e imbottita
Ho guardato verso il basso ed ho visto
un uomo che piangeva disteso sul pavimento

La madre della vita è una tr##a

Sbava sempre, cammina al contrario
Non si asciuga mai le lacrime
Vieni a vedere l’uomo dei miracoli
Ma per favore, non avvicinarti così tanto a lui
Sta scrivendo cose strane, lentamente e pazientemente
Penso che sia qualcosa di profondo
Poi lui prova a levitare
Prima che scompaia

Anche tu potresti incontrarlo
in un giorno piovoso
E, ti prego, abbi pietà
Non ci vorrà molto prima
che lui ci servirà di nuovo
Insieme a tutto ciò che è bello
E se lui parlerà il mondo tremerà
Vedremo un sogno d’amore
Lui è al centro del cosmo
Stiamo girando attorno a lui

Tags: - 47 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .