Spelled in waters – Van Canto

Spelled in waters (Scritto nelle acque) è la traccia numero sette del quarto album dei Van Canto, Break the Silence, pubblicato il 23 settembre 2011. Il brano vede la partecipazione di Marcus Siepen dei Blind Guardian che suona la chitarra acustica.

Formazione Van Canto (2011)

  • Dennis Schunke – voce principale
  • Inga Scharf – voce principale
  • Stefan Schmidt – rakkatakka basso, assolo di chitarra wah-wah
  • Ross Thompson – rakkatakka alto
  • Ingo Sterzinger – dandan basso
  • Bastian Emig – batteria

Traduzione Spelled in waters – Van Canto

Testo tradotto di Spelled in waters (Jan D. Kucharzewski, Schmidt, Marcus Siepen) dei Van Canto [Napalm Records]

Spelled in waters

Phrases laughing right in your face.
Writing depth into this shallowness.
Carving a name just to leave a trace.
A body resounding with hollowness.

Meaning, please come onto me.
Explain these deeds of vanity.

With every failure and every falter
May my name be spelled in waters.

So many words, but nothing to say.
Still I’m waiting for a sense to come.
I am silent. Words took my voice away.
Tamed and harmless I am. All alone.

This empty page best remains forsaken,
describing roads already taken.

With every failure and every falter
May my name be spelled in waters.

Echoing what was heart before,
irrelevance immortalized.
Please try to remember me.
“Someone who has always tried.”
But uttered words do not live long.
Silence will engulf this song.

With every failure and every falter
May my name be spelled in waters.

Scritto nelle acque

Frasi che ti ridono dritto in faccia
scrivendo in profondità in questa superficialità.
Scolpendo un nome solo per lasciare una traccia
Un corpo che risuona con vacuità

Significato, ti prego vieni da me
Spiegami questa atti di vanità.

Con ogni fallimento e ogni vacillazione
Che il mio nome sia scritto nelle acque.

Così tante parole, ma niente da dire
ancora sto aspettando che arrivi un senso
Taccio. Le parole mi hanno tolto la voce
Sono addomesticato ed innocuo. Tutto solo.

Questa pagina vuota, meglio resti abbandonata,
descrivendo strade già prese.

Con ogni fallimento e ogni vacillazione
Che il mio nome sia scritto nelle acque.

Quello che prima era il cuore riecheggia,
irrilevanza immortalata
Ti prego di provare a ricordarti di me
“Qualcuno che ha sempre cercato.”
Ma le parole pronunciate non vivono a lungo.
Il silenzio inghiottirà questa canzone.

Con ogni fallimento e ogni vacillazione
Che il mio nome sia scritto nelle acque.

Tags:, - 95 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .