Status seeker – Dream Theater

Status seeker (Il cercatore di posizione) è la traccia numero due dell’album d’esordio dei Dream Theater, When Dream and Day Unite, pubblicato il 6 marzo del 1989.

Formazione Dream Theater (1989)

  • Charlie Dominici – voce
  • John Petrucci – chitarra
  • John Myung – basso
  • Mike Portnoy – batteria
  • Kevin Moore – tastiere

Traduzione Status seeker – Dream Theater

Testo tradotto di Status seeker (Petrucci, Dominici) dei Dream Theater [MCA]

Status seeker

Heart sick at the sight
of the Status Seeker
In a sense I’m not beyond reproach
the aspiration to drop a name
When any rose might smell the same
Maybe you’ll figure it out someday
“I want to know you now…
You know I’ve always believed in you.”

Nothing is sacred…
You draw the bottom line
with a dollar sign
Change of opinion…
At the drop of a dime
Graceless intrusion…
Are you sanctified in your
judgment of me?
All that I deserve is what
you were unable to see

In a garden where the seeds were spilled
I favored the few that
stood strong in the sun
As I reached for the profit of my prize
I found I had trampled
the forgotten ones

Nothing is sacred…
You draw the bottom line
with a dollar sign
Change of opinion…
At the drop of a dime
Graceless intrusion…
Are you sanctified in your
judgment of me?
All that I deserve is what
you were unable to see

You’re running in circles
And I’m turning away
You refused to believe
Now I’m turning away

Nothing is sacred…
You draw the bottom line
with a dollar sign
Change of opinion…
At the drop of a dime
Graceless intrusion…
Are you sanctified in your
judgment of me?
All that I deserve is what
you were unable to see

You’re running in circles
And I’m turning away
You refused to believe
Now I’m turning away

Il cercatore di posizione

Questo è un cuore malato secondo
le visioni del Cercatore di posizione
In un certo senso io non sono stato rimproverato
Per aver avuto l’aspirazione di perdere un nome
Quando nessuna rosa profumava come le altre
Forse un giorno capirai
“Adesso voglio conoscerti…
Sai che ho sempre creduto in te”

Niente è sacro…
Tu tracci la linea
con un segno del dollaro
Il cambiamento di un opinione…
Al lancio di una monetina
Un intrusione sgarbata…
Sei santificato per
come mi giudichi?
Tutto ciò che mi merito è ciò che
tu non riuscivi a vedere

In un giardino dove vennero sparsi i semi
Io ho preferito i pochi che
rimasero, forti, sotto il sole
Mentre raggiungevo il profitto del mio premio
Ho capito di aver calpestato
quelli che sono stati dimenticati

Niente è sacro…
Tu tracci la linea
con un segno del dollaro
Il cambiamento di un opinione…
Al lancio di una monetina
Un intrusione sgarbata…
Sei santificato per
come mi giudichi?
Tutto ciò che mi merito è ciò che
tu non riuscivi a vedere

Stai correndo in un cerchio
E io me ne sto andando
Ti sei rifiutato di credere
E adesso io me ne sto andando

Niente è sacro…
Tu tracci la linea
con un segno del dollaro
Il cambiamento di un opinione…
Al lancio di una monetina
Un intrusione sgarbata…
Sei santificato per
come mi giudichi?
Tutto ciò che mi merito è ciò che
tu non riuscivi a vedere

Stai correndo in un cerchio
E io me ne sto andando
Ti sei rifiutato di credere
E adesso io me ne sto andando

Tags: - 673 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .