Suburban me – In Flames

Suburban me (L’io suburbano) è la traccia numero dieci del quinto album degli In Flames, Clayman pubblicato il 3 luglio del 2000.

Formazione In Flames (2000)

  • Anders Fridén – voce
  • Björn Gelotte – chitarra
  • Jesper Strömblad – chitarra
  • Peter Iwers – basso
  • Daniel Svensson – batteria

Traduzione Suburban me – In Flames

Testo tradotto di Suburban me (Fridén, Gelotte, Strömblad) degli In Flames [Nuclear Blast]

Suburban me

The self-inflicted state of mind
A one-man struggle
beneath the tower
I think the clock still exist
god just forgot
to tap my shoulder

I woke up today
I wish I felt something
The odour of my apathy
just might be true

I want to be the things I see
The pilgrim that is me
But I know I ain’t that free
The suburban me

Spirits rise and miss the eye
Covered by the stench of judgment
As gods reflection
test my pride
I serve the failure that’s haunting me

Twisted visions torturing
Who claims to be the one?
That filtered smile
just might be true

“On half-speed, tonight I suffer
Satisfaction brings the unheeded”

I want to be the things I see
The pilgrim that is me
But I know I ain’t that free
The suburban me

Can you hear the message,
as I wrestle with the clouds?
I’m on the way to succumb,
It just might be true

I want to be the things I see
The pilgrim that is me
But I know I ain’t that free
The suburban me

L’io suburbano

Mi sono auto-inflitto questo stato mentale
sto combattendo da solo una guerra
contro la torre
Penso che l’orgoglio esista ancora
Dio si è solamente dimenticato
di toccarmi le spalle

Oggi mi sono svegliato
Ho sperato di provare qualche emozione
L’odore della mia apatia
Potrebbe essere vero

Voglio essere ciò che vedo
Sono un pellegrino
Ma so di non essere libero
È il mio io suburbano

Gli spiriti risorgono e mancano l’occhio
Sono coperto dall’odore del giudizio
Mentre il riflesso degli Dei
mette alla prova il mio orgoglio
Servo il fallimento che mi sta tormentando

Delle visioni perverse mi torturano
Chi dice di essere il prescelto?
Quel sorriso filtrato
Potrebbe essere vero

Stanotte soffro a media velocità
La soddisfazione porta ciò che passa inosservato

Voglio essere ciò che vedo
Sono un pellegrino
Ma so di non essere libero
È il mio io suburbano

Riesci a sentire il messaggio
Mentre combatto con le nuvole?
Sto per soccombere
E potrebbe essere vero

Voglio essere ciò che vedo
Sono un pellegrino
Ma so di non essere libero
È il mio io suburbano

Tags: - 133 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .