Take no prisoners – Megadeth

Take no prisoners (Non fate prigionieri) è la traccia numero tre del quarto album dei Megadeth, Rust in Peace, uscito il 24 settembre del 1990.

Formazione Megadeth (1990)

  • Dave Mustaine – voce, chitarra
  • Marty Friedman – chitarra
  • David Ellefson – basso
  • Nick Menza – batteria

Traduzione Take no prisoners – Megadeth

Testo tradotto di Take no prisoners (Mustaine) dei Megadeth [Capitol]

Take no prisoners

Got on chance, infiltrate them
Get it right, terminate them
The Panzers will, permeate them
Break their pride, denigrate them
And their people, retrograde them
Typhus, deteriate them
Epidemic, devastate them
Take no prisoners, cremate them

Going to war, give ‘em hell
D-Day, next stop Normandie
Beginning of the end
We know how to and sure as shit we’ll win
War is peace sure man
A retreat for the damned
A playground for the demented
A haven for those who
walk this world
Bereft of heart and soul
Love and war they say all is fair
Take his life
But won’t take his hair
Your body has parts your
Country can spare
By the way son here’s
Your wheelchair

He once had to be all he could be
Now he’s nothing for no one
nowhere to see
Funny thing, he’s like you & me
It’s a funny thing, a funny thing
Tears streak his
solemn stare
Abandoned for
wreckage nobody cares
No one knew what would happen there
No one spoke no one even dared
Don’t ask what you can do for you country
Ask what your country can do for you

Take no prisoners, take no shit
Take no prisoners, take no shit
Take no prisoners, take no shit
Take no prisoners, take no shit

Non fate prigionieri

Avete un’opportunità, infiltrateli
Usatela bene, terminateli
La volontà dei Panzers, permeateli
Romperanno il loro orgoglio, denigrateli
E quello della loro gente, degradateli
Tifo, tritateli
Epidemia, devastateli
Non prendete prigionieri, cremateli

Andando in guerra, patiranno le pene dell’inferno
D-Day, prossima fermata Normandia
L’inizio della fine
Siamo fottutamente sicuri che vinceremo
La guerra è pace, è certo, amico
È una ritirata per i dannati
Un campo giochi per i dementi
Un rifugio per coloro che
camminano su questo mondo
Privati del cuore e dell’anima
Amore e guerra, dicono che tutto è bello
Prendi la sua vita
Ma non i suoi capelli
Il tuo corpo si è rotto, il tuo
Paese può cambiarti
Comunque, figliolo
Ecco la tua sedia a rotelle

Una volta aveva tutto ciò che poteva
Ora non è niente e non viene visto
in nessun posto
È divertente, è come me e te
È divertente, è divertente
Le lacrime lasciano traccia
sulla sua solenne espressione
È stato abbandonato come
rottami di cui nessuno se ne frega
Nessuno sa cosa potrebbe accadere qua
Nessuno ne parla, nessuno ci ha mai provato
Non chiederti cosa puoi fare per il tuo paese
Chiediti cosa il tuo paese può fare per te

Non fate prigionieri, non prendete merda
Non fate prigionieri, non prendete merda
Non fate prigionieri, non prendete merda
Non fate prigionieri, non prendete merda

Tags:, - 1.436 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .