Tea – King Diamond

Tea () è la traccia numero quattro del terzo album di King Diamond, Them, pubblicato il 13 settembre del 1988.

Formazione (1988)

  • King Diamond – voce, tastiere
  • Andy LaRocque – chitarra
  • Pete Blakk – chitarra
  • Hal Patino – basso
  • Mikkey Dee – batteria

Traduzione Tea – King Diamond

Testo tradotto di Tea (Diamond) di King Diamond [Roadrunner]

Passa una settimana, e un venerdì notte la nonna va a chiamare King per rivelargli il segreto di Amon… La nonna porta King nella sua stanza, dove trova anche sua mamma, addormentata sulla sedia a dondolo. La nonna tira fuori un coltello e fa una ferita sulla mano della mamma, che inizia a sanguinare… la nonna a questo punto prende la teiera e ci fa gocciolare il sangue dentro, dicendo che quello è il modo giusto per risvegliare “LORO”… King osserva tutta la scena, prima con paura e poi con curiosità. Una volta che il tè è pronto, “LORO” appaiono, e King inizia a sentirli, come sua nonna… King ride e scherza con loro, bevendo il tè misto al sangue della madre. Ormai a King della madre non gliene importa più niente, si sente troppo bene insieme a “LORO” e alla nonna…

Tea

On the following Friday
as I turned out the light
Grandma’ came
and knocked at My door
“Wake up King,
wake up My dear
I am gonna show Yoo
about the house of Amon”

It is time for tea, it is time again

“Even Your mother is present
We made her sleep
in My rocking chair”
At first I felt really scared
but there was no reason to
As I saw the knife sneaking out
from Grandmother’s dress
Then it cut a tiny wound
in My mother’s little hand

It is time for tea, it is time again

Blood was running into the tea pot,
then I heard “THEM” laugh
“A bit of this in a cup of tea,
is what it takes to set “THEM” free
You will hear “THEM” telling stories
from far beyond this earth”
What I saw and what I heard made me
want to stay and learn

I really hope this dream
will never end,
it’s hard to describe the kind of
feeling that went on in My mind
A paradise

Hearing “THEIR” stories
and feeling “THEIR” warmth
We laughed with tears in our eyes
From the first cup of tea,
to the last drop of blood
Nothing seemed to matter at all anymore
My Mother? She didn’t exist to me,
Oh I felt so heavenly

It is time for tea, it is time again

Il venerdì seguente,
quando spensi la luce
La nonna venne da me
e bussò alla porta
“Svegliati King,
svegliati, mio caro
Ti voglio parlare
della casa di Amon”

È l’ora del tè, è di nuovo l’ora

“C’è anche tua madre
L’abbiamo fatta addormentare
sulle mia sedia a dondolo”
Inizialmente avevi paura,
ma non c’era ragione di esserlo
Intanto vidi un coltello fuoriuscire
dal vestito della nonna
Che fece una piccola ferita
nella piccola mano di mia madre

È l’ora del tè, è di nuovo l’ora

Il sangue gocciolava nella teiera,
e poi sentii “LORO” che ridevano
“Per liberare “LORO” ci vuole
un po’ di questo nella tazza di tè
Li sentirai, “LORO” ti racconteranno storie
che provengono dall’aldilà”
Ciò che vidi e ciò che sentii mi fecero voglia
di rimanere ed imparare

Spero davvero che questo sogno
non finisca mai
È difficile descrivere il tipo
di sensazione che ho provato nella mia mente,
Era un paradiso

Ascoltavo le “LORO” storie
e sentivo il “LORO” calore
Abbiamo pianto dal ridere,
dalla prima tazza di tè
all’ultima goccia di sangue
Sembrava che niente importasse più
Mia mamma? Per me lei non esisteva,
mi sentivo così bene…

È l’ora del tè, è di nuovo l’ora

Tags: - 191 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .